Pink Floyd “Wish You Were Here” Una storia di amicizia, sopravvivenza e sensi di colpa. Lettura scenica di e con Riccardo Russino

Pink Floyd “Wish You Were Here”

Una storia di amicizia, sopravvivenza e sensi di colpa.

Lettura scenica di e con Riccardo Russino

La lettura è arricchita dai video delle canzoni dei Pink Floyd

Nel 1973 i Pink Floyd entrano nel gotha del rock grazie all’album The Dark Side Of The Moon: la critica lo acclama come un capolavoro, il pubblico lo premia acquistandolo in milioni di copie. David Gilmour, Roger Waters, Nick Mason e Richard Wright diventano ricchissimi e famosi in tutto il mondo.

Due anni dopo i quattro musicisti inglesi sono in crisi: devono registrare il nuovo album, sono a corto di idee e non sanno che cosa fare. Come tenere testa a The Dark Side Of The Moon? Sono schiacciati dalla loro stessa “creatura”. Intanto, la casa discografica preme per avere un nuovo “numero uno” e critici e fans sono in attesa.

Il nuovo album dei Pink Floyd esce il 12 settembre 1975.

Si intitola Wish You Were Here e ha le radici nell’amicizia che legava tre adolescenti di Cambridge: Roger Waters, David Gilmour e Syd Barrett, il primo leader dei Pink Floyd cacciato dal gruppo nel 1968.

Giovedì 23 luglio – ore 21.30 –

Hug Milano Via Venini 83 – Milano

metro rossa – Rovereto, tram 1.

Ingresso gratuito con tessera Fenalc – Hug (5 euro)

www.hugmilano.com

Date le limitazioni dovute al Coronavirus, è necessario prenotare al numero 389 8485296

Riccardo Russino (1972), giornalista, è autore dei libri “Paul McCartney – Dischi e misteri dopo i Beatles” (Editori Riuniti, 2003) e “ John Lennon – You May Say I’m a dreamer – testi commentati” (Arcana, 2014). Tra il dicembre 2018 e il gennaio 2019 ha organizzato per il comune di Segrate la mostra “Dall’India al Sottomarino Giallo – Beatles 1968”. Dal 2016 tiene racconti di carattere musicali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *