IL PROGRAMMA DAL 28 AL 31 LUGLIO DEL MAGNA GRECIA AWARDS: NEL CARTELLONE FEDE E SCIENZA, VARIETÀ E MADE IN ITALY

Alle 20 di martedì 28 luglio a Gioia del Colle all’Ex Distilleria “Paolo Cassano” è il turno della musica con “Dentro me ti scrivo: i cantautori omaggiano Mango”.

Arisa

La serata prevede la partecipazione di Anastasio (riceve il premio Mango), la cantante Arisa (premiata con il MGA) volontaria della fondazione Rava, la cantautrice Manupuma, il polistrumentista Clied (premiato con il MGA Ad Maiora), il pianista Michele Ranauro, il cantautore Giovanni Caccamo, il cantautore Pierdavide Carone (premiato con il MGA). Due ospiti d’eccezione: la cantante, musicista e compagna di vita proprio di Mango, Laura Valente ed il cantante e scrittore Matteo Maffucci.

La serata è dedicata a Giuseppe Mango, noto anche come Pino Mango, che è stato un cantautore, musicista e scrittore italiano. Mango, è nato a Lagonegro il 6 Novembre 1954, ed è morto per un malore avuto durante un suo concerto l’8 dicembre del 2014.

Nella sua carriera ci ha lasciato tanti brani, pezzi pregiati della musica italiana, era noto per la sua estensione vocale, e per il suo stile unico, tutto suo, che è stato definito dai critici musicali, come “autentico innovatore della musica leggera italiana”. Ha scritto brani per diversi artisti della musica italiana e internazionale come: Patty Pravo, Andrea Bocelli, Loretta Goggi, Mietta e Loredana Bertè. Le sue celebri canzoni sono state interpretate da vari artisti come Mina, Mia Martini, Michele Zarrillo, Giorgia e artisti internazionali come Sayer, Sègara, e Arvanitaki. Con la sua voce unica da tenore, che fa tremare, ha venduto nella sua carriera più di 5 milioni di dischi. Tra i suoi brani celebri, portati anche al Festival di Sanremo, ci sono: Io Nascerò, Oro, La Rondine, Ti amo così, Dentro me ti scrivo, Mediterraneo, Dove vai, Mio Fiore mio e infine l’indimenticabile Amore per te, rifatta anche da Michele Zarrillo.

Laura Valente calca il palco del Magna Grecia Awards & Fest come ospite d’eccezione e madrina della serata.

Laura Valente

Laura Valente, nome d’arte di Laura Bortolotti, nasce a Milano nel settembre 1963, è una nota cantante e musicista italiana. Scoperta da Gianni Bella appena ventenne, si fa immediatamente notare dalla critica e dall’ambiente discografico. Conosce Pino Mango nel 1985 quando lui, colpito dalla sua voce, la sceglie come corista per alcuni dei suoi brani ed immediatamente dopo anche come compagna di vita. Si susseguono contratti, collaborazioni ed i primi 45giri fino al 1990 quando i Matia Bazar la scelgono per prendere il posto di Antonella Ruggiero come cantante del gruppo. Il gruppo rimane unito fino al 1998 quando, con la morte del bassista ed autore di molti testi Aldo Stellita, decidono di sciogliersi.
Nel 1999 Laura registra i cori di Io nascerò, successo di Loretta Goggi del 1986 scritto proprio da Mango. Da qui prende il via la sua carriera da solista e da attrice teatrale. Nel 2014 la tragica scomparsa del marito, da cui ha avuto i due figli Filippo (1995) e Angelina (2001) la porta a ritirarsi dal mondo della musica.

A ricevere il Premio Mango è Anastasio, giovane rapper campano classe 1997.
Marco Anastasio, frequenta il liceo classico e si laurea al corso di studi di Scienze agrarie, forestali e ambientali. Prima di raggiungere nel 2019 il palco del Festival di Sanremo e prima di partecipare, nella squadra di Mara Maionchi, nel 2018, alla dodicesima edizione di X Factor che lo ha visto vincitore, Anastasio portava il nome d’arte di Nasta MC ed iniziava ad affacciarsi al mondo della musica pubblicando i suoi primi brani su Youtube.
Oggi, a 23 anni, riceve il premio alla giovane carriera e alla tenacia proprio dalle mani di Laura Valente.

Arisa interviene al MGA in veste di volontaria della Fondazione Francesca Rava N.P.H. Italia Onlus, che aiuta l’infanzia in condizioni di disagio in Italia, Haiti e nel mondo. La Fondazione, in prima linea nell’emergenza Covid-19, ha supportato anche le mamme e i loro bambini con il Progetto Maternità Covid-19, che ha permesso di allestire nei Reparti Maternità di alcuni ospedali nelle città di Milano, Roma, Reggio Emilia, Torino e Agrigento, percorsi dedicati alle mamme affette da Coronavirus. Arisa sostiene il Progetto donando tutti i proventi dell’intenso brano “Nucleare”, scritto dalla cantautrice Manupuma. l’autore della musica e produttore del brano è Michele Ranauro.

Giovanni Caccamo, scoperto da Franco Battiato, è stato il vincitore della categoria “Nuove proposte” alla 65° edizione del Festival di Sanremo, premio della critica “Mia Martini”, premio sala stampa “Lucio Dalla”, premio “Emanuele Luzzati”. Autore per Malika Ayane, Emma Marrone, Francesca Michielin, Elodie, Deborah Iurato, Chiara Galiazzo, nel 2015 presta la voce per il corto Disney Pixar “Lava” in duetto con Malika. Partecipa alla 66° edizione del Festival della Canzone Italiana di Sanremo nella sezione “Big”, in duetto con Deborah Iurato, con il brano “Via da qui”, scritto da Giuliano Sangiorgi, classificandosi al terzo posto. I primi due album dell’artista contengono due importanti collaborazioni: il duetto con Franco Battiato in “Satelliti nell’aria” e quello con Carmen Consoli in “Resta con me”, entrambi scritti dallo stesso Caccamo. L’Eterno Tour ha superato le 50 repliche in Italia, approdando per la prima volta anche all’estero, a Lima, Santiago, Rancagua, Tokyo, Budapest, Il Cairo, Tunisi, Algeri. Il 6 Ottobre 2018 ha cantato per Papa Francesco in occasione del Sinodo dei Giovani.

Pierdavide Carone è un cantautore di origine tarantina, giunto al successo nel 2010 in seguito alla classificazione al terzo posto durante la nona edizione del talent show Amici di Maria De Filippi e vincendo il premio della critica giornalistica, nello stesso anno vince il Festival di Sanremo 2010 come autore del brano “Per tutte le volte che…”, interpretato da Valerio Scanu. Nel 2012 prende nuovamente parte al Festival di Sanremo, in coppia con Lucio Dalla, e si classifica al quinto posto. Si susseguono una sere di ottime collaborazioni e di successi, fino al  maggio 2020, dopo una temporanea assenza dalle scene causata da un tumore trattato e sconfitto con un intervento e un ciclo di chemioterapia, esce il singolo “Forza e coraggio!”.
Il brano nasce molto prima dell’emergenza sanitaria Covid-19 ma una cospicua parte dei proventi del singolo sono destinati all’ospedale Humanitas di Milano per la ricerca, la diagnosi e la cura contro il virus.

Alessandro Franchi, in arte Clied, è un appena maggiorenne cantautore viterbese che il 10 Luglio è uscito con il suo primo disco in assoluto “Sabato 18”, ovvero il giorno dopo il tanto temuto venerdì 17.

****

Mercoledì 29 luglio siamo a Castellaneta dalle ore 20 si parla di “La rivoluzione della fraternità” con Mons. Vincenzo Paglia arcivescovo cattolico, nonché presidente della Pontificia accademia per la vita e gran cancelliere del Pontificio istituto Giovanni Paolo II.

Nel tragico periodo dell’emergenza Covid-19 ha dedicato il suo tempo alla pubblicazione di un libro dal titolo “Pandemia e fraternità” (edito da Piemme) che vuole essere una riflessione sull’impatto che l’emergenza sanitaria ha avuto sulla vita quotidiana e sulle relazioni umane.

Dalle 21 il tema della serata è “Osare, credere… il coraggio di pensare”.

Sul palco parla Roberto Sommella, esperto di antitrust, scrive di tematiche europee sulle più importanti testate nazionali e non, dopo 12 anni di lavoro all’ANSA oggi è direttore di MF-Milano Finanza, Francesco Specchia, direttore dal 2018 della prima piattaforma che tratta temi economici parlando il linguaggio dei Millennials, Pop Economy – “il lunapark dell’economia”.

A seguire il Comitato scientifico composto da: Dott. Lucia Abbinante, consigliere per l’innovazione e i progetti speciali del ministro per le politiche giovanili e lo sport; Dott. Gianna Elisa Berlingerio, dirigente regione Puglia sezione innovazione; Prof. Gianluigi De Gennaro presidente del centro di eccellenza per l’innovazione e la creatività e responsabile scientifico del BaLab, laboratorio di startup dell’Università di Bari; e Prof. Antonio Felice Uricchio Presidente ANVUR, già rettore Università di Bari, ordinario di diritto tributario; premierà 2 Start Up.

****

Alle 20 del 30 luglio a Gioia del Colle l’argomento è il cibo, una delle nostre eccellenze: “Mangia italiano: preserviamo il MADE IN ITALY con Elisa D’Ospina, Daniela Ferolla, Ettore Prandini di Coldiretti, Francesco Pugliese di Conad e il giornalista, scrittore e gastronomo Edoardo Raspelli. Tutti premiati con il MGA.     

Pier Francesco Pingitore

Dalle 21,30 la serata è dedicata ad un grande, un signore dello spettacolo: Ninni Pingitore (premiato con il MGA) “Pingitore: l’uomo che inventò il bagaglino”. Ma in realtà molto altro. Una lunga carriera una straordinaria vivacità che ancora oggi traspare dai suoi spettacoli. Ha creato l’avanspettacolo e il Bagaglino. Classe 1934, è un giornalista, autore televisivo, regista e drammaturgo. Nel 1965 insieme a Mario Castellacci ha dato vita alla compagnia de Il Bagaglino, firmando testi e regia di migliaia di spettacoli di cabaret teatrale e televisivo, ai quali hanno partecipato nomi importanti dello spettacolo italiano, tra cui Pippo Franco, Oreste Lionello, Maurizio Mattioli, Enrico Montesano, Pino Caruso, Gianfranco D’Angelo, Leo Gullotta, Pamela Prati, Gabriella Ferri, Laura Troschel, Maria Grazia Buccella, Martufello, Manlio Dovì, Morgana Giovannetti, Manuela Villa, Sonia Grey, Bombolo, Valeria Marini, e il duo Battaglia e Miseferi. Dal 1997 realizza anche alcuni film tv.

Nel 2013 ha vinto il Premio Acqui Storia con il libro Memoria del Bagaglino

Riportiamo una divertente e dissacratoria intervista di Dagospia in cui l’artista e l’uomo si raccontano:  https://m.dagospia.com/il-bagaglino-cossiga-la-rai-dei-professori-grillo-di-maio-salvini-pingitore-scatenato-195125

Saranno presenti alla serata Angela Melillo e Milena Miconi due attrici che hanno iniziato con il grande Ninni a muovere i primi passi della loro carriera.

Graziella Pera

Accanto a lui la sua compagna di vita, Graziella Pera straordinaria costumista di centinaia di spettacoli teatrali. Tra cui quelli del Bagaglino (di Castellacci e Pingitore), di Giorgio Albertazzi, di Enrico Montesano, di Enrico Brignano.

Tutte premiate con il MGA ADAMAS.

Graziella Pera. Laureatasi nel 1970 si laurea in Architettura, ha insegnato per quattro anni presso l’Università di Palermo, è titolare di un corso di Fashion Design presso l’Accademia di Belle Arti di Roma, ha fatto parte della giuria di “Riccione Moda Italia”, premio Giovani Stilisti, è presidente del Premio Cinematografico Cinearti “La Chioma di Berenice”, è vice-presidente dell’Associazione Articolo 9 Cultura e Spettacolo. Ha preso vari premi tra cui: Premio Qualità per “Ricomincio da tre”, Di Massimo Troisi, Premio Regione Campania per lo spettacolo televisivo “Cocco”, Premio Montecatini per lo spettacolo televisivo “Indietro tutta” e Premio Donna Roma 1996 per la moda.

Sotto il nome di Grace Pear, ha creato, a cominciare dal 1992, una griffe nota anche in campo internazionale. Ha collaborato, tra scene e costumi, a più di sessanta film. Tra cui “Ricomincio da tre”, di Massimo Troisi. In TV Il suo nome è legato ai grandi successi di Renzo Arbore, da “Marisa la nuit” a “Indietro tutta”, anche se ha poi collaborato a moltissimi programmi, tra cui alcuni di Raffaella Carrà.

Milena Miconi racconta proprio Ninni Pingitore (che è stato di fatto il suo scopritore) in diretta tv: “Lei faceva uno spettacolo di una parodia dei Tre Moschettieri dove faceva Miledy, era bellissima, ma non solo, sprigionava forza e simpatia che piaceva alle donne.

Dice Milena: “Ho lavorato tanto mi sono impegnata e ho imparato tanto con lui, io volevo fare l’attrice e per me era una cosa nuova, fu un’emozione grande, devo dire che è stata un’esperienza bella e importante. Fu nuovo e diverso, per me è stata un’esperienza importante e formativa, è stata una buona partenza per me, ho imparato tantissimo”.

Partecipa poi alla 40esima edizione del Festival di Sanremo, che conduce insieme a Daniele Piombi. Recita quindi nelle serie Carabinieri 2-3, per la regia di Raffaele Mertes nel ruolo del magistrato Claudia Morresi. Ritorna poi nel cast della quarta stagione di Don Matteo con Terence Hill, Nino Frassica e Flavio Insinna, in cui interpreta il sindaco di Gubbio.

Seguono tre fiction televisive: Edda, regia di Giorgio Capitani nel ruolo di Nora Pessine, San Pietro, regia di Giulio Base, nel ruolo di Maddalena e Una famiglia in giallo, regia di Alberto Simone, nel ruolo del vicequestore Emma Caponero, fino a Don Matteo 5.

In teatro recita accanto a Enrico Beruschi nel musical Gli uomini preferiscono le bionde. Appare ancora in televisione in Gente di mare 2, al cinema ne Il sottile fascino del peccato, al corto Divino di Giovanni Bufalini nel ruolo di Donna. E tantissimi altri tra tv, cinema e teatro.

Angela Melillo romana è una showgirl, attrice e ballerina italiana.

È soubrette a Il TG delle vacanze, dove balla in coppia con Gabriella Labate, e a vari spettacoli del Bagaglino, prima come ballerina di fila in Creme caramel e Rose rosse, e successivamente come primadonna in Tutte pazze per Silvio, Al Bagaglino, Marameo e Mi consenta.

Partecipa al Maresciallo Rocca, vince il reality La Talpa,  recita nella miniserie tv La figlia di Elisa – Ritorno a Rivombrosa. Oggi si dedica molto al teatro.

****

Venerdì 31 luglio nuovamente a Castellaneta, alle 20 c’è la “One to one” con il saggista e vicedirettore de “L’Espresso” Lirio Abbate (premiato con il MGA). Si prosegue con la Serata del Gusto grazie alla conduttrice televisiva ed ex modella italiana eletta Miss Italia 1986 Roberta Capua (premiata con il MGA ADAMAS), all’imprenditore, divulgatore scientifico e personaggio televisivo italiano Gianluca Mech e al gastrosofo, professore universitario, autore di saggi a tema cibo e gusto Alex Revelli Sorini (premiato con il MGA)

Giorgio Borghetti

Alle 21,30 “L’arte e le sue forme: gli attori si raccontano” con l’attore e doppiatore Giorgio Borghetti (premiato con il MGA), l’attore, conduttore e cantante Enzo Iacchetti, e l’attore, conduttore radiofonico, regista e dj producer Giovanni Vernia (premiato con il MGA).

Gli eventi di Gioia del Colle si tengono all’ex Distilleria Cassano (in caso di maltempo al Teatro Rossini), mentre quelli di Castellaneta sul Sagrato del Convento di San Francesco (in caso di maltempo alle Officine Mercato Comunale). Sul sito www.magnagreciaawards.com è possibile consultare il programma e registrarsi per accedere agli eventi.

Ispirato dai valori e dagli ideali della cultura greca, il Magna Grecia Awards è un premio istituito nel 1996 dal regista e scrittore pugliese Fabio Salvatore insieme al papà Franco per valorizzare l’operato di uomini e donne, figli di nuove forme culturali e comunicative; una serie di riconoscimenti pensati e tributati in armoniche suggestioni a chi ha saputo dare un contributo significativo alla società attraverso la propria arte.

Il Magna Grecia Awards & Fest è patrocinato da Mibact, Regione Puglia, Teatro Pubblico Pugliese, Puglia Promozione, Città Metropolitana di Bari, Provincia di Taranto, Comune di Gioia del Colle e Comune di Castellaneta, AReSS Puglia, Scripta, l’ambasciatore culturale Nartist, organizzato in media partnership con RDS Next e Pop Economy e con il contributo di Alkemilla, Casa Isabella, Combivox, Divella, Flower Living, Gioiella, Gruppo Vitha, Imes Industries, Isoteck, Nava e Ultramotors.

SUL SITO WWW.MAGNAGRECIAAWARDS.COM È POSSIBILE CONSULTARE IL PROGRAMMA E REGISTRARSI PER ACCEDERE AGLI EVENTI (ACCESSO LIBERO, PREVIA REGISTRAZIONE)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *