Al Cinema Teatro Gobetti di San Mauro Torinese solo PERLE DI TEATRO

Sabato 26 settembre prende il via la terza Stagione Teatrale firmata E20inscena al Cinema Teatro Gobetti di San Mauro Torinese. Una Stagione Teatrale che ha dovuto tener conto dell’attuale situazione sanitaria e che, per il momento, costringe ad ospitare in platea soltanto 65 spettatori.

“In attesa di nuove disposizioni, afferma Stefano Mascagni direttore artistico e organizzativo del Gobetti, abbiamo preferito lanciare una prima parte di Stagione dando spazio a quattro progetti teatrali di grande qualità che vedono coinvolti giovani attori e attrici di talento”.

L’apertura di Stagione, sabato 26 settembre, è affidata all’attore Alberto Barbi con lo spettacolo “La maglia nera. Malabrocca al Giro d’Italia”.

Il ciclismo è un’epopea, con i suoi eroi, i suoi vincitori, i suoi caduti. Per anni nei bar ci si divideva tra Coppi o Bartali, Moser o Saronni. E poi d’estate tutti in spiaggia a sfidarsi con le biglie e le figurine dei grandi campioni. Il Giro d’Italia è un racconto, una storia di come siamo cambiati. Di come la società si evolve e si modifica, del culto del vincitore e del perdente. Negli anni intorno alla Seconda Guerra Mondiale due sfide affascinarono i tifosi. La lotta per il primo posto, Coppi e Bartali, e lo scontro per l’ultimo posto, Carollo e Malabrocca. Luigi Malabrocca, la maglia nera del Giro d’Italia. Un piccolo campione che capisce che non potrà mai lottare con i grandi del suo tempo, e allora decide di essere l’ultimo: la maglia nera del Giro. La sua diventa un’epica sfida per arrivare ultimo con trucchi, nascondigli e fughe in solitaria all’incontrario. E la sua scelta gli attira la simpatia in un’Italia appena uscita dalla guerra, che ancora sa schierarsi con il più debole. A volte gli estremi si toccano. Coppi e Malabrocca furono amici dall’inizio della carriera. Un racconto di un’Italia molto diversa. Un racconto poetico e divertente, difficile e avventuroso come sa essere il ciclismo. Come è in fondo la vita.

A seguire, venerdì 23 ottobre in occasione del centenario della nascita di Gianni Rodari, debutta in prima nazionale al Gobetti lo spettacolo “Un Filo Anni Luna” con Roberta Belforte, anche autrice, e Alex Magno

Le vite di Filomena e Giovanni stanno per incontrarsi. È una notte magica quella in arrivo, c’è la Superluna e tutto sembra possibile. Anche unire due epoche diverse. Filomena è una scrittrice contemporanea trentenne che vive a Roma e la sua routine viene interrotta dall’arrivo di un Virus. Giovanni è un ragazzo piemontese che si mantiene facendo il panettiere, ma sogna di diventare uno scrittore. Anche la sua vita è stata bruscamente spezzata: siamo nel 1944. Per magia i due protagonisti iniziano una vera e propria corrispondenza. 

Un incontro speciale dove passato, presente e futuro coesistono in un’unica dimensione, un’unica realtà che vive nel cuore dei due protagonisti, un’unità di Tempo tutta nuova e solo loro, appunto Anni Luna. 

Un omaggio allo scrittore Gianni Rodari a cui il personaggio di Giovanni liberamente si ispira.

Spazio alla comicità femminile di Francesca Puglisi, attrice del Piccolo Teatro di Milano, in scena sabato 21 novembre con lo spettacolo “Il meglio di me”,che dichiara: 

“Sono un’attrice, sono una precaria costituzionale, la mia vita è appesa al filo sottilissimo fra l’autocelebrazione e il sussidio Inps; e sono una donna libera, contemporanea e indipendente, che però si sente sempre in colpa se non fa trovare la cena pronta al suo compagno, sono animalista ma mangio carne, napoletana ma non bevo caffè… ho talmente tante contraddizioni dentro di me che a volte sospetto di essere segretamente iscritta al PD. Sembra tutto tragico e poco piacevole vero? Certo lo è, per me. Per voi sarà leggero e divertente. Spero.”

Chiude la prima parte di Stagione l’attore Dario Benedetto con il suo bellissimo Stand Up “Walking Dad-Nato Sotto il Segno dei Gamberi”. Lo spettacolo racconta di come la paternità faccia interpretare il mondo diversamente. Il cercare la felicità altrove, i due volti della verità, l’ambizione che nasconde trappole, come accettare il pensiero che i figli vivono nel mondo e non nel tuo mondo. L’evoluzione di quest’uomo si esprime al massimo con la trasformazione in un Walking Dad, un supereroe senza apparenti poteri, ma curioso nel diventare una persona migliore. Dalle mani incerte che accolgono il primo figlio alle mani sicure che afferrano il manubrio di una bicicletta che il padre impara a manovrare a quarant’anni.

La Campagna abbonamenti è in corso e offre un unico abbonamento (con posto fisso) a tutti e quattro gli spettacoli al costo di 50 euro. 

I singoli biglietti avranno un unico prezzo: 15 euro. 

La Biglietteria del Cinema Teatro Gobetti si trova in Via Martiri della Libertà 17 a San Mauro Torinese

(telefono 011.0364114) e sarà aperta con i seguenti orari: mercoledì 11.00/18.00, giovedì 15.00/18.00, venerdì 12.00/14.00 e 15.00/22.00, sabato 17.00/22.00 e domenica 15.00/22.00. 

Cinema Teatro Gobetti

Via Martiri della Libertà 17 – San Mauro Torinese

tel. 011.0364114 cinemateatrogobetti@gmail.com

 www.facebook.com/cinemateatrogobetti/ www.instagram.com/cinemateatrogobetti/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *