Il 5 dicembre 2020 alle 17, il Progetto NUR illumina l’Albero di Natale a Manger Square (Piazza della Mangiatoia) a Betlemme, utilizzando energia rinnovabile al 100%

Una bella notizia, un segnale positivo in un momento difficile. Un grande esempio di cooperazione internazionale che sottolinea la forza dell’unione di intenti.

Il 5 dicembre 2020 alle 17, il Progetto NUR illumina l’Albero di Natale a Manger Square a Betlemme, utilizzando energia rinnovabile al 100%. L’evento potrà essere seguito sulla pagine Facebook della Municipalità di Betlemme https://www.facebook.com/bethlehem.municipality

Promuovere la sostenibilità ambientale grazie a forme di partenariato pubblico-privato: è questo l’obiettivo del progetto NUR – New Urban Resources, volto ad aumentare l’autosufficienza energetica della Palestina grazie all’uso di fonti di energia rinnovabile, in particolare nella città di Betlemme.

In particolare, il progetto NUR (in arabo, “luce”) si propone di rafforzare la produzione di energia tratta da fonti rinnovabili negli edifici pubblici, favorire la formazione di startup innovative, sensibilizzare la popolazione locale e migliorare la governance nella filiera delle energie rinnovabili. “NUR è un progetto di cooperazione internazionale per la promozione delle fonti rinnovabili in un territorio caratterizzato da elevata instabilità politica – spiega Andrea Lanzini, referente scientifico del progetto e docente del Dipartimento Energia – ed è proprio in un contesto di questo tipo che l’accesso all’energia diventa un tema chiave per lo sviluppo del territorio e il sostentamento delle comunità che in esso vivono”.

Tra i partner del progetto NUR, coordinato dalla Città di Torino e finanziato dall’Agenzia Italiana per la cooperazione allo sviluppo (AICS), c’è il Politecnico di Torino, con il Dipartimento Energia e l’Energy Center, la fondazione LINKS – Leading Innovation & Knowledge Society, il Coordinamento dei Comuni per la Pace (CoCoPa), la municipalità di BetlemmeVIS – Volontariato Internazionale per lo Sviluppo, l’ENAIP PiemonteAI Engineering SRL, l’Università di Betlemme e STS – Salesian Technical School.

Il progetto NUR vuole dare vita a Betlemme a una visione complessiva di sostenibilità ambientale, animata sia dagli impulsi delle autorità locali, sia dalle decisioni dei singoli e del sistema nel suo complesso. Per questo si pone i seguenti obiettivi:

  • Potenziare l’efficienza energetica del sistema di illuminazione pubblica di Betlemme.
  • Potenziare l’efficienza energetica in alcuni edifici pubblici, con particolare riguardo ai dispositivi illuminanti.
  • Fornire un sistema per illuminare l’Albero di Natale a Manger Square utilizzando energia rinnovabile al 100%.
  • Incrementare la produzione di energia rinnovabile attraverso l’installazione di impianti fotovoltaici, sia a scala urbana (ad esempio sulla stazione dei bus), sia di micro-impianti (ad esempio su edifici comunali, residenziali e scolastici).
  • Realizzare micro-impianti anche in altre città palestinesi per una disseminazione del modello, perpetuando uno spirito di inter-comunità e promuovendo la diffusione e la condivisione di buone prassi tra enti locali diversi.
  • Creare le premesse per un trasferimento tecnologico supportando lo sviluppo di nuove imprenditorialità locali, anche attraverso percorsi formativi per i giovani del territorio.
  • Realizzare programmi di formazione per giovani e la definizione di modelli di business, attraverso piani di studio per quattro diverse tipologie di corsi (per studenti, per piccoli imprenditori/artigiani/lavoratori tecnici, per amministratori di azienda, per docenti).
  • Supportare alcune start-up nel settore delle energie rinnovabili, inserendole nell’incubatore di impresa della Bethlehem University e registrandole presso la Camera di Commercio di Betlemme entro la fine del progetto.
  • Sensibilizzare la popolazione locale riguardo al risparmio energetico e a un maggior utilizzo delle energie rinnovabili.
  • Migliorare la governance della filiera dell’energia rinnovabile, partendo da uno schema di Piano Energetico strategico per la Municipalità di Betlemme e arrivando a massimizzare l’estensione del territorio su cui applicare policies di sostenibilità.
  • Promuovere il progetto all’interno del Turin Islamic Economic Forum o altri eventi internazionali in Medio Oriente.
  • Realizzare uno scambio tra insegnanti italiani e palestinesi e azioni di sensibilizzazione nelle scuole secondarie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *