Arriva a Torino Il LOVERS FILM FESTIVAL dal 17 al 20 giugno 2021, il più antico festival sui temi LGBTQI d’Europa e terzo nel mondo diretto da Vladimir Luxuria

Il più antico festival sui temi LGBTQI d’Europa e terzo nel mondo  diretto da Vladimir Luxuria giunge alla 36° edizione 
(Torino, 17 al 20 giugno 2021, Cinema Massimo – Museo Nazionale del Cinema)

Sandra Milo, Malika Ayane, Dori Ghezzi, Federica Sciarelli, Vincenzo De Lucia, Costantino della Gherardesca e Alessandro Zan ospiti d’eccezione

Sandra Milo

Il Lovers Film Festival, il più antico festival sui temi LGBTQI (lesbici, gay, bisessuali, trans, queer e intersessuali) si svolgerà interamente in presenza dal 17 al 20 giugno 2021 presso il Cinema Massimo, la multisala del Museo Nazionale del Cinema di Torino. Fondata da Giovanni Minerba e Ottavio Mai, dallo scorso anno la storica rassegna è diretta da Vladimir Luxuria.La celebre attivista, scrittrice, personaggio televisivo, attrice, cantante e drammaturga è affiancata da Angelo Acerbi, responsabile della selezione e dai selezionatori Elsi Perino e Alessandro Uccelli.

Gli ospiti
La manifestazione, come ogni anno, pu  contare su un ricco parterre di ospiti. Ad inaugurare il festival, giovedì sera in Mole Antonelliana (ingresso su prenotazione e a inviti), l’icona del cinema Sandra Milo che dialogherà con Vladimir Luxuria. Lovers, per coloro che non potranno seguire l’evento dal vivo, renderà disponibile il video della serata sul proprio canale YouTube il giorno successivo.

Venerdì sera, alle 22.15, in sala Cabiria, interverrà Yole Signorelli, in arte Fumettibrutti, la celebre fumettista che ha creato l’immagine guida di quest’anno del festival.

Malika Ayane

Sabato 19 giugno, alle 15.15, sempre in sala Cabiria, la giornalista e conduttrice di Chi l’ha visto? Federica Sciarelli sarà protagonista del talk con Vladimir Luxuria sul caso di Luigi Cerreto e Alessandro Sabatino.
Sempre sabato e sempre in sala Cabiria, ma alle 20, Dori Ghezzi, cantante e storica compagna di vita di Fabrizio De Andrè sarà protagonista di un focus con punto di partenza il famoso pezzo del cantautore genovese Princesa.

Domenica alle 20.00 in sala Cabiria, l’attesa ospite musicale sarà Malika Ayane una delle cantautrici italiane più celebri sulla scena musicale internazionale.

L’attore comico Vincenzo De Lucia sarà, invece, protagonista sul palco di Lovers tutte le sere, da giovedì 17 giugno (ore 20.45, sala Cabiria)a domenica 20 giugno, alle 20.00 (sala Cabiria) durante la closing night.

Sarà ospite di Lovers anche Malika Chalhy, la ventiduenne recentemente cacciata da casa perché lesbica (domenica 20, ore 16.45, sala Rondolino).

I premi
Il festival ha 3 sezioni competitive: All The Lovers, concorso internazionale lungometraggi; Real Lovers, concorso internazionale documentari e Future Lovers, concorso internazionale cortometraggi. Le tre giurie sono presiedute e coordinate rispettivamente da: Costantino della Gherardesca, Adele Tulli e Francesco Foschini.

Una giuria di giovani studenti assegnerà poi il premio Young Lovers scegliendo un film del Concorso Internazionale Lungometraggi. Verranno anche assegnati il premio speciale dedicato a Gi  Stajano che Lovers, da un’idea dello scrittore Willy Vaira e di Claudio Carossa, dedica alla memoria di Gi  Stajano e il premio Torino Pride che verrà assegnato al film giudicato più efficace nell’esprimere il passaggio di senso tra generazione diverse, pronte ad accogliere le nuove istanze identitarie. Novità 2021 il premio TikTok Lovers. Con l’hashtag #ilmiofilmarcobaleno ogni membro della comunità del social potrà partecipare alla selezione del migliore filmato sul social dedicato al cinema LGBTQI. I tre migliori corti saranno proiettati al Festival nella serata di apertura e il vincitore verrà premiato, anche in diretta sul social. Quest’anno, con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri, Lovers assegnerà anche il premio Riflessi nel buio, dedicato a registi di film a tematica LGBTQI+ che lavorino o abbiano lavorato in un Paese a forte rischio di discriminazione, o – nei casi peggiori – di incarcerazione, tortura o morte. A venire insignito del riconoscimento sarà il documentario bosniaco Let There Be Colour.  

I temi
Vladimir Luxuria, insieme al responsabile della selezione Angelo Acerbi e ai selezionatori Elsi Perino e Alessandro Uccelli, hanno selezionato pellicole che affrontano temi di attualità nodali per la comunità LGBTQI e per i suoi alleati come i rapporti con la famiglia, l’omofobia, i ricordi del passato, la militanza, la scoperta e l’accettazione di sé e l’amore. 
Mai come quest’anno la programmazione è caratterizzata da titoli che mettono al centro della narrazione la componente identitaria, di comunità e nuovi linguaggi di ricerca autoriale. 
I documentari selezionati delineano in maniera netta l’attualità delle istanze della collettività LGBTQI+, ma anche i punti nevralgici in cui la richiesta di diritti, di riconoscimento e di visibilità diventano convergenze di lotte e intenti. 

Yole Signorelli

Fumetti Brutti per il Lovers Film festival
È Yole Signorelli, in arte Fumettibrutti, fra le più celebri fumettiste e attiviste d’Italia, ad aver creato e donato al festival l’immagine 2021.

“Ho disegnato il manifesto pensando alla mia adolescenza e a quanto sarebbe stata significativa un’immagine come questa, che ribadisce l’importanza dell’accettare corpi diversi. Mi sono ispirata al film “Io ballo da sola”, in cui la protagonista passa all’età adulta consapevolmente e fiera di sé stessa, mettendo per  al centro una ragazza transgender non operata che prende confidenza con la sua meravigliosa diversità contro l’omologazione di una società eteronormata” commenta l’artista.

Vladimir Luxuria

Vladimir Luxuria 
Per il secondo anno, la storica rassegna è diretta da Vladimir Luxuria,attivista, scrittrice, personaggio televisivo, attrice, cantante e drammaturga, celebre anche per la sua attività politica.
Luxuria commenta così questa nuova edizione: “Lovers è il festival della rinascita e dell’ottimismo. Tutto in presenza. I diritti e la cultura non vanno in lockdown e noi vorremmo che dopo la riapertura delle sale potessimo assistere alla riapertura delle menti. 
Sono anche davvero orgogliosa che Yole di Fumettibrutti abbia scelto di donarci una sua creazione perché, a mio avviso, rispecchia perfettamente i nostri tempi e il nostro festival che è una rassegna positiva e solare come il giallo scelto per l’immagine. Il colore del sole, di chi vuole vivere alla luce del sole e di chi rinasce dopo un lungo periodo di lockdown. Lovers è, per , anche un festival di introspezione che tocca temi scottanti come la violenza o l’omofobia e per questo l’immagine scelta credo lo rappresenti davvero al meglio”.

I film
40 titoli tra lungometraggi, documentari e cortometraggi in concorso e fuori concorso provenienti da tutto il mondo, di cui 32 anteprime nazionali. Fra i Paesi rappresentati: Stati Uniti, Francia, Cipro, Finlandia, Serbia, Ungheria, Israele e Brasile.

Il film di chiusura del festival sarà Sublet di Eytan Fox, il regista israeliano celebre per Yossi e Yagger e The Bubble. Veterano del festival subalpino propone quest’anno al pubblico di Lovers un film dolce e amaro che narra la storia di un giornalista che a Tel Aviv scopre la città e sé stesso grazie all’incontro con un giovane del luogo. Questo incontro darà ad entrambi una nuova prospettiva e una nuova visione del passato e del futuro.

Fra i film fuori concorso: Petite Fille di Sebastien Lifshitz, autore dell’acclamato Quasi Niente (Presque Rien) e di La Traversée. Petite Fille, accorato e struggente, narra le traversie di una bambina transgender, e della sua famiglia che combatte per farla accettare e riconoscere dalla società. Una storia di amore assoluto, totale, inamovibile e invincibile di una madre e di una famiglia. Il Lovers Film Festival dal 2005 è integrato nel Museo Nazionale del Cinema di Torino e si svolge con il contributo del MiC, della Regione Piemonte e del Comune di Torino.

Alessandro Zan

INFORMAZIONI UTILI

PROIEZIONI  
Cinema Massimo – MNC  
Via Verdi 18 – 10124 Torino T.: +39 011 8138574 
Tutti i film sono in lingua originale con sottotitoli. L’accesso alle proiezioni dei film ancora privi di visto della censura non è consentito ai minori di 18 anni. 
Non sarà attivo il servizio di biglietteria presso il Cinema Massimo: per ragioni organizzative e logistiche, in ottemperanza alle norme di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, i biglietti per le proiezioni potranno essere acquistati esclusivamente online con assegnazione libera dei posti acquistati in prevendita. 

TARIFFE BIGLIETTI E ABBONAMENTI  
Biglietto unico:  
€5 
Biglietto serata di apertura:  
€8 
Biglietto serata di chiusura:  
€10 

ONLINE ACQUISTO BIGLIETTO
Scorrendo il programma pubblicato online, è visibile di fianco ai titoli un’icona e cliccandola si viene automaticamente reindirizzati al sito che gestisce la prevendita dei biglietti. Effettuato l’acquisto, lo spettatore riceverà via posta elettronica un documento digitale e/o stampabile col quale potrà accedere direttamente in sala, unitamente all’autocertificazione Covid-19, che va debitamente compilata. 

EVENTI A INGRESSO GRATUITO  
Sarà possibile ritirare il voucher d’ingresso presso la biglietteria del Cinema Massimo, fino ad esaurimento dei posti disponibili, dal 18 giugno in poi. 

________________________________________________

IL PROGRAMMA

GIOVEDÌ 17 GIUGNO 

SALA CABIRIA 

20.45 
EVENTO SPECIALE 
Solitude 
FABIO GROSSI • ITALIA, 2021, 7’ 
Una palestra. Due corpi torniti e atletici. Un gioco di sguardi che si intrecciano. Lo spogliatoio, dove si accende il desiderio. Ma è un sentimento univoco o corrisposto? La doccia potrebbe diventare un’alcova. O forse il teatro della danza della seduzione… 

In sala: Fabio Grossi, regista

ALL THE LOVERS – CONCORSO INTERNAZIONALE LUNGOMETRAGGI 
Dramarama 
JONATHAN WYSOCKI • USA, 2020, 91’ 
Escondido, California, 1994. Gene, adolescente gay non dichiarato, sta per lasciare gli amici del corso di recitazione, con i quali ha organizzato una festa d’addio, per partire per il college. Anche la teatrale Rose, la seria Claire, il magnetico Oscar e il sarcastico Ally sono in partenza. Per Gene, che non vuole perderli, è l’occasione propizia (ed ultima) per uscire allo scoperto e dichiararsi a loro. Il lungometraggio di debutto, nostalgico e divertente, di Jonathan Wysocki, già al Lovers 2017 con A Doll’s Eyes

In apertura: il saluto di Sandra Milo, i mille volti di Vincenzo De Lucia, la consegna del premio TikTok Lovers

VENERDÌ 18 GIUGNO 

SALA CABIRIA 

18.00 
ALL THE LOVERS – CONCORSO INTERNAZIONALE LUNGOMETRAGGI 
Dramarama [R]
JONATHAN WYSOCKI • USA, 2020, 91’ 

20.00 
ALL THE LOVERS – CONCORSO INTERNAZIONALE LUNGOMETRAGGI 
O Anthropos me tis Apantiseis (The Man with the Answers) 
STELIOS KAMMITSIS • CIPRO/GRECIA/ITALIA, 2021, 85’ 
Per Victor, ventenne greco ex campione di tuffi, tutto cambia improvvisamente quando muore la nonna, con cui viveva. Parte allora per la Germania alla guida di una vecchia macchina impolverata. Sul traghetto per l’Italia incontra Matthias, giovane e affascinante, che sta tornando a casa e che lo convince a portarlo con sé. E che spinge Victor a uscire dalla sua zona di comfort e rivelare le vere ragioni che lo hanno spinto a partire. Una volta giunti a destinazione, assecondando le svolte imprevedibili della vita, le loro domande troveranno le risposte che tanto desiderano? 

In sala: Stelios Kammitsis, regista, Luca Legnani, produttore 

22.15 
ALL THE LOVERS – CONCORSO INTERNAZIONALE LUNGOMETRAGGI 
Tove 
ZAIDA BERGROTH • FINLANDIA, 2020, 100’ 
La fine della Seconda guerra mondiale porta un nuovo, totalizzante senso di libertà per la pittrice finlandese d’avanguardia Tove Jansson: vive in modo dissoluto e intesse un rapporto aperto con un uomo politico sposato, entrando in contrasto con i rigidi ideali del padre scultore. Poi l’incontro con la regista teatrale Vivica Bandler: un legame nuovo, che la infiamma e la divora. E le fa capire che l’amore che cerca veramente deve essere ricambiato. 

In sala: Fumettibrutti 

SALA RONDOLINO 

18.15 
ALL THE LOVERS – CONCORSO INTERNAZIONALE LUNGOMETRAGGI 
The First Death of Joana (A Primeira Morte de Joana
CRISTIANE OLIVEIRA • BRASILE/FRANCIA, 2021, 91’ 
Perché zia Rosa è morta a 70 anni senza aver mai avuto un fidanzato? Sul finire dell’estate 2007 un interrogativo assilla la tredicenne brasiliana Joana. Così, spinta dall’inseparabile Carolina, inizia un percorso di scoperta, tra realtà e immaginazione, che le rivelerà le regole e i valori della comunità in cui vive e il segreto che celano tutte le donne della sua famiglia. E la porterà a capire che dentro di lei qualcosa vuole manifestarsi… 
Nel mentre una gigantesca centrale eolica viene costruita poco distante. Un coming of age poetico, in cui la coscienza di sé si afferma con naturalezza. 

20.30
EVENTO SPECIALE 
Genderation 
MONIKA TREUT • GERMANIA, 2021, 88’ 
A più di vent’anni dall’illuminante Gendernauts, la regista tedesca Monika Treut, voce storica del movimento LGBTQI, ritorna nella Bay Area a seguire le pioniere e i pionieri del movimento transgender di allora per scoprire come si sono evolute le loro vite e il mondo dell’attivismo, sul quale esercitano tutt’ora un’influenza duratura. La continuazione di un racconto che traccia sì bilanci ma anche nuove costruzioni di senso privato e di comunità in un’epoca profondamente segnata dal governo Trump. 

22.40
REAL LOVERS – CONCORSO INTERNAZIONALE DOCUMENTARI 
Limiar (Threshold
CORACI RUIZ • BRASILE, 2020, 77’ 
Tra il 2016 e il 2019 Coraci Ruiz ha documentato il percorso di transizione f to m del figlio. Affrontando i conflitti, le certezze e le incertezze che lo pervadono in una profonda ricerca della sua identità. Da dietro la camera, prende parte alle complessità del momento, cogliendo il cambiamento famigliare e tessendo un delicato dialogo sulla storia del femminismo in Brasile, le criticità dei generi e gli stereotipi in cui tutte e tutti sono coinvolti.

SALA SOLDATI

18.30 
EVENTO SPECIALE 
Let There Be Colour 
ADO HASANOVIC • BOSNIA, 2020, 15’ 
L’8 settembre 2019 Sarajevo ha ospitato la sua prima Pride March. L’evento è stato considerato ad alto rischio a causa delle minacce dei gruppi religiosi, conservatori e di destra. Let There Be Colour ci racconta questo momento epocale per la comunità LGBTQI bosniaca, divenuto una pagina di storia imprescindibile per il Paese. 

Consegna del premio Riflessi nel Buio: parteciperanno Fabrizio Petri – Ministro Plenipotenziario del Ministero degli Affari Esteri e Cooperazione Internazionale, Luca Poma – professore di Scienze della Comunicazione, Arber Kodra – Queer Film Days Albania, Fabrizio Fassio – Polychromes (Nizza), la sceneggiatrice Chiara Cruciatti e, in diretta Zoom, il regista Ado Hasanovic
Ingresso gratuito 

20.15 
FUTURE LOVERS – CONCORSO INTERNAZIONALE CORTOMETRAGGI 
È solo nella mia testa (It’s Just in My Head
MARIUS GABRIEL STANCU • ITALIA, 2020, 17’ 
Andreas e Alessandro sono amici da sempre. Studiano in città diverse, ma passano ancora tutte le estati insieme. Prima di andarsene, Andreas decide di fare ad Alessandro un regalo: gli lascia una busta piena di foto stampate, selfie e non solo… Sul retro di alcune, le tracce del sentimento che non ha mai osato rivelargli. 
The Crossroad  
ALEX LAURIA • ITALIA, 2021, 10’ 
Tre personaggi: un uomo stanco che rientra a casa dopo un lungo turno in fabbrica, una giovane donna incinta ed un uomo a caccia nel bosco. Due automobili ed un fucile. Alcune scelte che si riveleranno determinanti in un breve scorcio della vita di queste persone dirette verso lo stesso incrocio stradale. 
Dal giorno finché sera (From Day While Nightfall
ALESSANDRO GATTUSO • ITALIA, 2020, 15’ 
Una voce ci conduce nella nebulosa dei ricordi di un uomo. Le immagini si mescolano cercando di dar forma al passato. Momenti d’infanzia, dell’età adulta e il ricordo dell’amore per un altro uomo emergono come archeologia di una memoria scomposta e frammentata. Un’elegia personale e, al tempo stesso, collettiva. 
Snake 
ANDREY VOLKASHIN • REPUBBLICA DI MACEDONIA DEL NORD, 2021, 20’ 
La storia dolceamara di un’amicizia insolita tra un monello di nove anni, Mario, e un ragazzo gay con la passione per i serpenti e le mises eccentriche, Borche. Un legame messo alla prova dai pregiudizi culturali e dal disprezzo dei genitori, sullo sfondo di un piccolo paese in un angolo della Macedonia. 
Babtou fragile (Fragile
HAKIM MAO • FRANCIA, 2020, 20’ 
Mehdi è un giovane romantico, per certi versi un po’ bloccato. Olive, la sua migliore amica, lo spinge a conoscere nuova gente sulle app di incontri. Quando finalmente Mehdi si decide a passare all’azione, non immagina quali possano essere le aspettative speciali del ragazzo che sta per incontrare. 

In sala: Alex Lauria, regista di The Crossroad, Alessandro Gattuso, regista di Dal giorno finché sera

22.30 
EVENTO SPECIALE 
Milkwater 
MORGAN INGARI • USA, 2020, 101’ 
Milo decide di diventare madre surrogata e donatrice di ovuli per Roger, gay più anziano che ha incontrato in un bar: le sembra così di aver finalmente trovato, sebbene in modo del tutto avventato, uno scopo per cui andare avanti. Tuttavia, affezionatasi sempre più al futuro padre, inizia a sfruttare la gravidanza come mezzo per rimanere radicata nella sua vita. Un cambio di atteggiamento che non sfugge a Roger, che cerca di prendere le distanze dalla ragazza. Milo si trova così a dovere affrontare, forse per la prima volta, le conseguenze del coinvolgimento emotivo che sta vivendo e delle sue decisioni… 

SABATO 19 GIUGNO

SALA CABIRIA

15.15 
EVENTO SPECIALE 
INCONTRO CON FEDERICA SCIARELLI 
Il caso di Luigi Cerreto e Alessandro Sabatino. 
Ingresso gratuito 

16.45 
EVENTO SPECIALE 
La nave del olvido (Forgotten Roads
NICOL RUIZ • CILE, 2020, 71’ 
Claudina è una donna di campagna, dalle idee tradizionali. Dopo la morte del marito, è costretta a trasferirsi, con il nipote Cristobal e sua figlia Alejandra, in una cittadina del sud del Cile. Qui incontra Elsa, la vicina di casa, che, sebbene sia sposata, le fa scoprire il vero amore. Costantemente sotto esame e giudizio da parte della comunità conservatrice dove vive, ossessionata dagli avvistamenti di UFO, inizia per lei un duro viaggio per essere finalmente libera, che le darà il coraggio di lasciarsi tutto alle spalle. E di capire che la libertà è un bene individuale e inalienabile. 

18.15 
ALL THE LOVERS – CONCORSO INTERNAZIONALE LUNGOMETRAGGI 
Landlocked 
TIMOTHY HALL • USA, 2021, 82’ 
Nick è uno chef in procinto di aprire il suo primo ristorante e su cui pesa la recente perdita della madre. Su richiesta della moglie, pur riluttante, invita il padre, ora donna transgender, a St. Simons Island, in Georgia, per la dispersione delle ceneri. Mentre viaggiano attraverso il Sud-Est americano, devono venire a patti con il doloroso passato che li lega, facendo riemergere la loro tumultuosa storia familiare. Ma ci  che li attende è una nuova strada da percorrere. Un film intimo e potente, con due interpretazioni che lasciano senza parole. 

20.00 
EVENTO SPECIALE 
LOVERS INCONTRA DORI GHEZZI 
Con lei parleremo di Fabrizio De André e di don Gallo: voce alle Princesa e a tutte le Anime Salve. Parteciperanno Domenico Chionetti, presidente Comunità San Benedetto al Porto, e Rossella Bianchi, presidente dell’Associazione Princesa. Verrà presentato il mini doc Princesa di Ugo Roffi. 

ALL THE LOVERS – CONCORSO INTERNAZIONALE LUNGOMETRAGGI 
Jump, Darling 
PHIL CONNELL • CANADA, 2020, 90’ 
Mezzo truccato davanti allo specchio del camerino di un vivace bar gay di città, Russell, attore riciclatosi come drag queen, riceve uno straziante ultimatum. Sopraffatto, fugge in campagna dalla nonna Margaret, sardonica ma segnata dalla vecchiaia. In una soluzione perfetta per entrambi, ma precaria, lui si trasferisce da lei per salvarla dalla casa di riposo. Nonostante i fantasmi del passato e del presente, Russell riesce a illuminare il bar locale con il suo alter ego Fishy Falters, pur faticando a mettere a fuoco la sua audace, nuova identità. Mentre Margaret combatte per riprendere il controllo. 

22.30 
ALL THE LOVERS – CONCORSO INTERNAZIONALE LUNGOMETRAGGI 
Swan Song 
TODD STEPHENS • USA, 2021, 105’
I bei tempi sembrano davvero andati (e lontanissimi) per l’inacidito Pat Pitsenbarger, parrucchiere dell’alta società, ormai in pensione, recluso in un’anonima casa di riposo dell’Ohio. Per lui le giornate si susseguono tutte uguali, sigaretta dopo sigaretta, fino a quando non riceve una bizzarra richiesta da parte dell’esecutore testamentario di una sua antica cliente… Una commedia arguta e camp diretta dal veterano Todd Stephens che si avvale, per il ruolo del nostalgico ma irresistibile protagonista, dell’iconico Udo Kier, perfettamente a suo agio nell’interpretarne il canto del cigno.

SALA RONDOLINO

14.30 
ALL THE LOVERS – CONCORSO INTERNAZIONALE LUNGOMETRAGGI 
O Anthropos me tis Apantiseis (The Man with the Answers) [R]
STELIOS KAMMITSIS • CIPRO/GRECIA/ITALIA, 2021, 85’ 

16.15 
REAL LOVERS – CONCORSO INTERNAZIONALE DOCUMENTARI 
Steelers: the World’s First Gay Rugby Club 
EAMMON ASHTON-ATKINSON • REGNO UNITO, 2020, 80’ 
Il reporter televisivo australiano Eammon Ashton-Atkinson si trasferisce nel Regno Unito per seguire le vicende degli Steelers: l’unica squadra di rugby inglese gay. Tre i personaggi principali di questa avvincente narrazione: l’allenatrice lesbica che combatte la misoginia dentro e fuori dal campo, il giocatore semiprofessionista caduto in depressione dopo il suo coming out e Drew, drag queen di notte e rugbista di giorno.

18.15 
REAL LOVERS – CONCORSO INTERNAZIONALE DOCUMENTARI 
Socks On Fire 
BO MCGUIRE • USA, 2020, 93’ Utilizzando materiali di archivio in VHS, Bo McGuire, giovane regista queer, compone una vera e propria lettera d’amore alla nonna appena deceduta: la matriarca di una numerosa famiglia del profondo Sud America, segnata dagli scontri tra una vecchia zia omofoba e lo zio omosessuale che se ne contendono l’eredità… Il ritratto, grottesco, malinconico e ironico, di una famiglia non convenzionale e della costruzione della propria identità. 

20.15 
REAL LOVERS – CONCORSO INTERNAZIONALE DOCUMENTARI 
The Mystery of the Pink Flamingo 
JAVIER POLO GANDÍA • SPAGNA, 2020, 86’ 
Cosa si cela dietro il fenicottero rosa, icona kitsch per eccellenza? Qual è la sua storia? Ce lo spiega, o almeno ci prova, un documentario che diviene un’esilarante indagine su un fenomeno socioculturale, in cui il protagonista ha raccolto, da una bizzarra selezione di personaggi, tutte le teorie e le interpretazioni possibili. 

In collaborazione con Torino Spiritualità 

22.15
FUTURE LOVERS – CONCORSO INTERNAZIONALE CORTOMETRAGGI 
Marlon Brando 
VINCENT TILANUS • PAESI BASSI, 2020, 19’
Sono gli ultimi giorni del liceo: Cas e Naomi preferiscono passare il loro tempo insieme. Come “fratello e sorella” di genitori diversi, vivono una sicurezza e un affetto altrove assenti. I progetti futuri sembrano dividerli, la relazione che li lega è a repentaglio. E Cas deve trovare il coraggio di restare solo. 
Luz De Presença (A Present Light)  
DIOGO COSTA AMARANTE • PORTOGALLO, 2021, 19’ 
Durante una serata di pioggia un uomo triste esce di casa per recapitare una lettera a qualcuno che lo ha recentemente lasciato. A un incrocio incontra una donna che lo mette in guardia sulla scivolosità della strada. “Così ho incontrato Diana”. Soffrendo per il proprio cuore spezzato, Gonçalo cade dalla sua moto. 
U Up? 
VIKTÓRIA SZEMERÉDY • UNGHERIA, 2020, 9’ 
Ben è a casa da solo quando Nico gli manda un messaggio breve ma chiaro. Due parole che contengono tutto quello che per Nico sono corteggiamento e preliminari. Il suo atteggiamento, distaccato e deciso, blocca Ben dal mostrare ci  che prova: la paura di essere rifiutato fa svanire un istante di potenziale apertura. 
MEISJESJONGENSMIX (GirlsBoysMix
LARA AERTS • PAESI BASSI, 2020, 7’ 
Weng Long ha nove anni, e con naturalezza e candore, spiega di essere intersex, che indossa vestiti da maschio e da femmina, e che ama giochi pensati per entrambi i generi. Ma c’è chi dice “se sei ragazzo e ragazza allo stesso tempo, in fondo non sei niente”. Perché è così importante essere o uno o l’altra?
Peach 
SOPHIE SAVILLE • AUSTRALIA, 2021, 8’ 
Sarah, una ragazza ansiosa e introversa, con qualche problema di interazione, finalmente ottiene un appuntamento con una tipa niente male, Peach. C’è un solo problema: Sarah non è affatto sicura che quello sia davvero un appuntamento. 
Personals 
SASHA ARGIROV • CANADA, 2020, 13’ 
Quando un incontro a un glory hole fabbricato in casa lascia intravedere una connessione inattesa, due solitari con problemi di ansia da socialità devono mettere alla prova la propria vulnerabilità per trovare un’intimità che forse non ricordano di desiderare. 
Victoria 
DANIEL TOLEDO SAURA • SPAGNA, 2020, 8’ 
La storia di un incontro e, al tempo stesso, di un ricongiungimento. È il racconto del momento in cui Ana vede Clara per la prima volta. 
The Odyssey 
EMMANUELLE MATTANA • AUSTRALIA, 2021, 7’ 
Finalmente la lezione via Zoom diventa interessante per la tredicenne Kiki, quando si accorge che lo schermo del suo computer funge anche da portale d’accesso per la camera della ragazza per cui ha una cotta… 

SALA SOLDATI

14.15 
FUTURE LOVERS – CONCORSO INTERNAZIONALE CORTOMETRAGGI [R]
È solo nella mia testa (It’s Just in My Head
MARIUS GABRIEL STANCU • ITALIA, 2020, 17’ 
The Crossroad 
ALEX LAURIA • ITALIA, 2021, 10’ 
Dal giorno finché sera (From Day While Nightfall
ALESSANDRO GATTUSO • ITALIA, 2020, 15’ 
Snake 
ANDREY VOLKASHIN • REPUBBLICA DI MACEDONIA DEL NORD, 2021, 20’ 
Babtou fragile (Fragile
HAKIM MAO • FRANCIA, 2020, 20’ 

16.45 
EVENTO SPECIALE 
Via degli specchi 
GIOVANNA GAGLIARDO • ITALIA, 1983, 35MM, 82’ 
Francesca, donna-giudice, è felicemente sposata con un uomo ricco e di successo. Poco prima delle vacanze viene incaricata di far luce sulla misteriosa morte di una ragazza, Rosa, buttatasi dalla terrazza di casa. Ne interroga, quindi, amici e vicini, tra cui Veronica che, abitandole dirimpetto, ha seguito tutta la vicenda. Scoprendo la tresca del marito con Rosa e il suo coinvolgimento nel suicidio o, forse, omicidio. Ma Francesca ha un ultimo confronto con Veronica, da cui scaturisce una lite… L’omaggio del Lovers a Milva, qui nel ruolo di Veronica. 

In collegamento Zoom: Martina Corgnati, figlia di Milva 

19.00 
EVENTO SPECIALE 
Era Ieri 
VALENTINA PEDICINI • ITALIA, 2016, 13’ 
Giò  ha tredici anni e vive nel Sud Italia. È a capo di una banda di ragazzi ed è segretamente innamorata di Paola. È pronta a competere con i rivali maschi pur di conquistare il suo cuore. L’ultimo giorno d’estate le cose sembrano cambiare per sempre. 
My Marlboro City 
VALENTINA PEDICINI • ITALIA, 2010, 50’ 
Brindisi è stata per anni considerata il regno del contrabbando di sigarette. La regista torna a casa per scoprire cosa è rimasto di quel passato, verso cosa si muove il futuro. Una città raccontata attraverso la vita di quattro personaggi e quattro generazioni. Nanda, Rino, Salvatore, Andrea: amore, carcere, passato, speranza a Marlboro City. 

A pochi mesi dalla sua scomparsa, il Lovers omaggia Valentina Pedicini, ospite del Festival nel 2017, con una masterclass sul cinema del reale. 
Ingresso gratuito 

20.30 
FUTURE LOVERS – CONCORSO INTERNAZIONALE CORTOMETRAGGI 
The Call 
MARIOS PSARAS • CIPRO, 2020, 10’ 
Una persona transgender riceve al telefono la notizia della morte della madre, e l’invito a tornare per il funerale. Con una precisazione. Perché mai scegliere tra l’amore filiale e vivere la propria verità? 
Apodrasi apo ton Efthrafsto Planiti (Escaping the Fragile Planet
THANASSIS TSIMPINIS • GRECIA, 2020, 17’ 
Qualche ora prima della fine del mondo, due giovani si incontrano per caso, mentre una misteriosa nebbia rosa si diffonde in tutta la città. La loro relazione durerà solo un giorno, ma in un mondo distrutto, invaso dalla paura, pochi momenti di intimità sono sufficienti per sentirsi al sicuro contro la fine certa. 
Desconexo (Offline
LUI AVALLOS • BRASILE, 2020, 30’ 
A seguito di un decreto presidenziale che interrompe ogni connessione a Internet, due vicini, che non si sono mai rivolti la parola ma hanno una relazione di venerazione online – uno vende performance porno in cam che l’altro consuma avidamente – si incontrano per vivere una giornata offline. 
Dustin 
NAÏLA GUIGUET • FRANCIA, 2020, 20’ 
In un capannone abbandonato, una folla danza al ritmo dei 145 BPM della techno. Là in mezzo c’è Dustin, una giovane persona transgender, con la sua crew: Felix, Raya e Juan. Man mano che la notte avanza, l’isteria collettiva si trasforma in dolce malinconia, e l’euforia diventa voglia di tenerezza. 
L’Empoté (Extra Flavour)
CARLOS ABASCAL PEIRÓ • FRANCIA, 2020, 9’ 
Joachim è un sessantenne qualsiasi con un’ossessione segreta, anzi due: osservare la clientela maschile della palestra di fronte a casa. Mentre divora cetrioli sottaceto. Quando un giorno il barattolo easy open che ha tra le mani non si apre sente che questo è un segno: che il grande momento sia arrivato? 

22.45 
EVENTO SPECIALE 
Let There Be Colour [R]  
ADO HASANOVIC • BOSNIA, 2020, 15’ 

REAL LOVERS – CONCORSO INTERNAZIONALE DOCUMENTARI 
AIDS Diva: The Legend of Connie Norman 
DANTE ALENCASTRE • USA, 2021, DCP, 62’ 
Connie Norman, auto-nominatasi AIDS Diva, è stata la portavoce di ACT UP / Los Angeles tra la fine degli anni Ottanta e gli anni Novanta. Si descriveva come “exdrag queen, ex prostituta, ex tossicodipendente, ex giovane ad alto rischio e donna transessuale sieropositiva”. O, più semplicemente, un essere umano in cerca della sua umanità.

DOMENICA 20 GIUGNO

SALA CABIRIA

14.15 
EVENTO SPECIALE
Milkwater [R]
MORGAN INGARI • USA, 2020, 101’

16.30 
ALL THE LOVERS – CONCORSO INTERNAZIONALE LUNGOMETRAGGI
Jump, Darling [R]
PHIL CONNELL • CANADA, 2020, 90’

20.00 
SERATA DI CHIUSURA 
PREMIAZIONE DEI FILM VINCITORI 
In apertura: la voce di Malika Ayane, le trasformazioni di Vincenzo De Lucia e una delegazione del Festival MIX Milano 

EVENTO SPECIALE 
Sublet 
EYTAN FOX • ISRAELE, 2020, 89’ 
Michael, giornalista del “New York Times”, da poco reduce da una tragedia personale, è a Tel Aviv per motivi professionali, che vuole sbrigare in fretta. Ma quando subaffitta un appartamento da Tomer, giovane studente di cinema, si ritrova coinvolto dalla vita della città. E da Tomer, con cui inizia un improbabile e intenso legame, che trasformerà, inaspettatamente, le loro esistenze. Eytan Fox, nato a New York City e cresciuto in Israele, già al Lovers con The Bubble, Yossi e Cupcakes, esamina i diversi lati della propria identità raccontando la relazione tra due uomini apparentemente diversi e lontani. 

SALA RONDOLINO

14.30 
FUTURE LOVERS – CONCORSO INTERNAZIONALE CORTOMETRAGGI [R]
The Call 
MARIOS PSARAS • CIPRO, 2020, 10’ 
Apodrasi apo ton Efthrafsto Planiti (Escaping the Fragile Planet
THANASSIS TSIMPINIS • GRECIA, 2020, 17’ 
Desconexo (Offline
LUI AVALLOS • BRASILE, 2020, 30’ 
Dustin 
NAÏLA GUIGUET • FRANCIA, 2020, 20’ 
L’Empoté (Extra Flavour)
CARLOS ABASCAL PEIRÓ • FRANCIA, 2020, 9’ 

16.45
LOVERS INCONTRA ZAN 
Con Vladimir Luxuria, Alessandro Zan, Malika Chalhy, Costantino della Gherardesca e Alessandro Battaglia – Coordinatore di Torino Pride. 
Ingresso gratuito 

18.30 
FUTURE LOVERS – CONCORSO INTERNAZIONALE CORTOMETRAGGI [R]
Marlon Brando 
VINCENT TILANUS • PAESI BASSI, 2020, 19’
Luz De Presença (A Present Light)  
DIOGO COSTA AMARANTE • PORTOGALLO, 2021, 19’  U Up? 
VIKTÓRIA SZEMERÉDY • UNGHERIA, 2020, 9’ 
MEISJESJONGENSMIX (GirlsBoysMix
LARA AERTS • PAESI BASSI, 2020, 7’ 
Peach 
SOPHIE SAVILLE • AUSTRALIA, 2021, 8’ 
Personals 
SASHA ARGIROV • CANADA, 2020, 13’ 
Victoria 
DANIEL TOLEDO SAURA • SPAGNA, 2020, 8’ 
The Odyssey 
EMMANUELLE MATTANA • AUSTRALIA, 2021, 7’ 

20.30
ALL THE LOVERS – CONCORSO INTERNAZIONALE LUNGOMETRAGGI 
Landlocked [R]
TIMOTHY HALL • USA, 2021, 82’ 

22.30
ALL THE LOVERS – CONCORSO INTERNAZIONALE LUNGOMETRAGGI 
The First Death of Joana (A Primeira Morte de Joana) [R]
CRISTIANE OLIVEIRA • BRASILE/FRANCIA, 2021, 91’

SALA SOLDATI 

14.15
ALL THE LOVERS –  CONCORSO INTERNAZIONALE LUNGOMETRAGGI 
Tove [R]
ZAIDA BERGROTH • FINLANDIA, 2020, 100’ 

16.15 
EVENTO SPECIALE 
No Ordinary Man
AISLING CHIN-YEE, CHASE JOYNT • CANADA, 2020, 84’ 
Marito, padre adottivo e musicista, Billy Tipton, nato nel 1914 in Oklahoma, è universalmente considerato una delle icone della musica jazz del Ventesimo secolo. Solo alla sua morte, nel 1989, viene a galla il segreto che ha sempre custodito gelosamente: molto prima della nascita del movimento trans Tipton ha vissuto da f to m senza che nessuno ne fosse a conoscenza. Attraverso le testimonianze, tra passato e presente, di altre persone transgender, riviviamo la storia di uomo fuori dal comune, sotto ogni punto di vista.

18.15
Petite fille (Little Girl)
SEBASTIEN LIFSHITZ • FRANCIA, 2020, 90’ 
Sasha ha sette anni e ha sempre saputo di essere una femmina, anche se è nata maschio. Poiché la società non la tratta come gli altri bambini della sua età, la sua famiglia, che la sostiene, si sforza costantemente di farla capire e di farla accettare. L’ultimo documentario, presentato alla Berlinale 2020, del regista francese Sébastien Lifshitz. Più volte ospite del Festival, attento osservatore, dagli anni Novanta, dell’universo LGBTQI, del quale ha raccontato, con sensibilità e acume, le mutazioni ed i cambiamenti.

20.15
ALL THE LOVERS – CONCORSO INTERNAZIONALE LUNGOMETRAGGI 
Swan Song [R]
TODD STEPHENS • USA, 2021, 105’

22.15 
ALL THE LOVERS – CONCORSO INTERNAZIONALE LUNGOMETRAGGI 
PROIEZIONE DEL LUNGOMETRAGGIO VINCITORE 

________________________________________________

INAUGURAZIONE E CHIUSURA

Il vernissage
Giovedì 17, alle 19.00, il Lovers Film Festival inaugura la sua trentaseiesima edizione al Museo Nazionale Del Cinema alla Mole Antonelliana, nella cornice dell’Aula del Tempio festeggiando il grande cinema con una madrina d’eccezione, icona del cinema italiano: Sandra Milo (ingresso gratuito su prenotazione e a inviti). Insieme alla direttrice artistica Vladimir Luxuria, l’attrice ripercorrerà la sua carriera e la storia del cinema italiano e non, che l’hanno vista protagonista. Una conversazione che partirà dall’importante riconoscimento appena ottenuto, il David di Donatello alla carriera. La serata sancirà ancora una volta anche il ruolo di preziosa alleata di Sandra Milo, sempre in prima linea per supportare lotte e istanze, della comunità LBGTQ+.
I posti, nel rispetto delle norme di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, saranno limitati. Quindi Lovers, per coloro non potranno seguire l’evento dal vivo, renderà disponibile il video della serata sul proprio canale YouTube il giorno successivo. 

Sempre giovedì 17, al Cinema Massimo in sala Cabiria andrà in scena un evento speciale che prevede la proiezione di due pellicole. Solitude di Fabio Grossi (Italia, 2021, 7’). Una palestra. Due corpi torniti e atletici. Un gioco di sguardi che si intrecciano. Lo spogliatoio, dove si accende il desiderio. Ma è un sentimento univoco o corrisposto? La doccia potrebbe diventare un’alcova. O forse il teatro della danza della seduzione…
Seguirà la proiezione di Dramarama di Jonathan Wysocki (USA, 2020, 91’). Escondido, California, 1994. Gene, adolescente gay non dichiarato, sta per lasciare gli amici del corso di recitazione, con i quali ha organizzato una festa d’addio, per partire per il college. 

Anche la teatrale Rose, la seria Claire, il magnetico Oscar e il sarcastico Ally sono in partenza. Per Gene, che non vuole perderli, è l’occasione propizia (ed ultima) per uscire allo scoperto e dichiararsi a loro. Il lungometraggio di debutto, nostalgico e divertente, di Jonathan Wysocki, già al Lovers 2017 con A Doll’s Eyes. La serata prevede in apertura il saluto di Sandra Milo, la consegna del premio TikTok Lovers e la performance I mille volti di del celebre attore comico Vincenzo De Lucia

Il finissage
Domenica 20, alle 20.00 in sala Cabiria, la Closing Night – oltre alla consueta premiazione dei concorsi, alla performance scenica di Vincenzo De Lucia e alla proiezione diSublet di Eytan Fox (Israele, 2020, 89’) – prevede la partecipazione di un’ospite musicale di fama internazionale Malika Ayane
Sul palco anche una delegazione del Festival MIX Milano.

IL FILM
Michael, giornalista del New York Times, da poco reduce da una tragedia personale, è a Tel Aviv per motivi professionali, che vuole sbrigare in fretta. Ma quando subaffitta un appartamento da Tomer, giovane studente di cinema, si ritrova coinvolto dalla vita della città. E da Tomer, con cui inizia un improbabile e intenso legame, che trasformerà, inaspettatamente, le loro esistenze. Eytan Fox, nato a New York e cresciuto in Israele, già al Lovers con The Bubble, Yossi e Cupcakes, esamina i diversi lati della propria identità raccontando la relazione tra due uomini apparentemente diversi e lontani. 

________________________________________________

GLI OSPITI

Sandra Milo
Giovedì 17 giugno, ore 19.00, Mole Antonelliana, Aula del Tempio
Ingresso gratuito su prenotazione e a inviti
Sandra Milo, classe 1933, è universalmente e tuttora riconosciuta come una delle dive più amate ed apprezzate del cinema italiano del secondo dopoguerra. Lo testimonia, ad esempio, il David alla carriera ricevuto in occasione dell’ultima edizione del premio. Sandrocchia, così come la chiamava affettuosamente Fellini, ha recitato, tra gli altri, per Roberto Rossellini ne Il generale Della Rovere (1959), Antonio Pietrangeli in Adua e le sue compagne (1960) e Fantasmi a Roma (1961), per Dino Risi ne L’ombrellone (1963). Ma è stato il sodalizio con Federico Fellini, di cui è stata musa e amante, a darle le maggiori soddisfazioni professionali: per i ruoli di Carla in 8 ½ (1963) e Susy/Iris/Fanny in Giulietta degli Spiriti (1965) ha ottenuto il Nastro d’argento per la migliore attrice non protagonista. Negli stessi anni ha esordito in televisione, dove, dopo un lungo periodo di assenza, è tornata alla metà degli anni Ottanta con programmi di successo quali Mixer e Piccoli fans.

Malika Ayane
Domenica 20 giugno, ore 20.00, sala Cabiria
Esordisce nel 2008 con Malika Ayane, che diviene in breve tempo disco di platino. Un successo che si ripete con i seguenti Grovigli (2010), Ricreazione (2012), Naïf (2015), Domino (2018) e il nuovissimo Malifesto (2021). Partecipa a più edizioni del Festival di Sanremo: nel 2009, nella sezione Nuove Proposte, con Come le foglie, che le vale il secondo posto, nel 2010, promossa nella sezione Artisti, con Ricomincio da qui, che le frutta il Premio della critica Mia Martini ed il Premio della Sala Stampa radio e Tv, nel 2013 con E se poi e Niente, nel 2015 con Adesso e qui (nostalgico presente), classificandosi terza e ottenendo di nuovo il Premio della critica, e nell’ultima edizione, con Ti piaci così. Collabora con le più importanti voci del pop italiano ed internazionale, quali Andrea Bocelli, Jovanotti, Ligabue, Franco Battiato, Carmen Consoli, Zucchero, Paolo Conte, Cesare Cremonini, Claudio Baglioni, Francesco De Gregori, Laura Pausini. Ma non solo: interpreta Evita Peron nell’omonimo musical teatrale, nel 2016/’17, ed è giudice nella tredicesima stagione di X Factor.

Federica Sciarelli
Sabato 19 giugno, ore15.15, sala Cabiria
Federica Sciarelli a vent’anni vince una borsa di studio per l’avviamento alla carriera giornalistica. Il suo primo lavoro stabile per  è all’Ufficio Informazioni Parlamentari dove rimane per quattro anni. La carriera giornalistica inizia al TG 3, sotto la direzione di Sandro Curzi. Viene assegnata alla redazione politica: è tra le prime donne con questo incarico in un tg. Segue i maggiori partiti politici, i lavori parlamentari, poi diventa inviata al seguito del Presidente della Repubblica Cossiga, da cui verrà riconosciuta come Cavaliere della Repubblica, quindi del Presidente della Repubblica Scalfaro. Conduce l’edizione del TG 3 delle 22,30 Roma – New York. Successivamente passa a quella delle ore 19, smettendo di fare l’inviata. Passa, poi, alla conduzione di Primo Piano. Attualmente è cronista parlamentare e Consigliere dell’Ordine dei Giornalisti del Lazio, distaccata alla Rete, in organico al TG 3 e, dal 2004, è in onda su Rai Tre ogni lunedì come conduttrice di Chi l’ha visto?

Dori Ghezzi
Sabato 19 giugno, ore 20, sala Cabiria
Dori Ghezzi ottiene la sua prima hit nel 1969 con Casatschok e, l’anno successivo, sale sul palco di Sanremo con Occhi a mandorla. Nel 1973 nasce la coppia Wess & Dori Ghezzi, che esordisce con Voglio stare con te e partecipa più volte al Festival di Sanremo: in quello stesso anno con Tu nella mia vita, e nel 1976, con Come stai con chi sei. L’apice del successo lo raggiungono vincendo l’edizione 1974/’75 di Canzonissima con Un corpo e un’anima. Sempre nel 1975 partecipano all’Eurofestival Song Contest di Stoccolma con Era, che arriva terza. Nel marzo 1974 avviene l’incontro determinante con Fabrizio De André. Nel 1977 prende parte come corista alla realizzazione del disco Rimini del compagno. Negli anni Ottanta partecipa più volte a Sanremo, con Margherita non lo sa (1983), E non si finisce mai (1987) e Il cuore delle donne (1989). Nello stesso periodo abbandona la professione: tornerà a cantare come corista in una tournée di De André e nel suo ultimo disco Anime salve (1996). 
Nel 2002 interpreta Il suonatore Jones, accompagnata dalla PFM, per il documentario di Luca Facchini A Farewell to Beat, dedicato a Fernanda Pivano.
Oggi Dori Ghezzi è presidente della Fondazione Fabrizio De André Onlus.

Vincenzo De Lucia
Tutte le sere, da giovedì 17 giugno (ore 20.45, sala Cabiria) a domenica 20 giugno, alle 20.00 (sala Cabiria) 
Vincenzo De Lucia, impersonator napoletano classe 1987, ha indossato, con estrema naturalezza e risultati strabilianti, i panni delle signore della televisione italiana, quali Maria De Filippi, Mara Venier, Barbara D’Urso, Mara Maionchi, Franca Leosini, Maria Nazionale, Sandra Milo, Ornella Vanoni. 
Nel 2009 ha vinto il Premio Alighiero Noschese come Miglior Imitatore e Trasformista campano. In seguito si è cimentato nel teatro popolare accanto a Leopoldo Mastelloni. Tanti nel tempo sono stati anche i palcoscenici calcati sui tacchi da Vincenzo, tra cui il Gay Village di Roma (2015), dove è stato scoperto da Vladimir Luxuria. 
Ha debuttato in prima serata nel fortunato programma Made in Sud (2020), in onda su Rai 2. Grazie al successo ottenuto, è stato riconfermato nella trasmissione Stasera tutto è possibile, sempre su Rai 2. Rivelazione del 2021, ha partecipato a più puntate di Domenica In, su Rai1, e al Maurizio Costanzo Show, su Canale 5, conquistando il grande pubblico con i suoi personaggi. 

Yole Signorelli – Fumettibrutti
Venerdi 18 giugno, ore 22.15, sala Cabiria
Josephine Yole Signorelli (Catania, 1991), meglio nota con lo pseudonimo di Fumettibrutti, si diploma in grafica all’Istituto Statale d’Arte di Catania nel 2010. Nel 2013 si laurea in pittura presso L’Accademia delle Belle Arti. Trasferitasi a Bologna, segue il corso di specializzazione in Linguaggi del fumetto presso l’Accademia locale, completandolo nel 2019. Parallelamente, si fa notare con il suo progetto artistico omonimo sui social (al momento ha più di centocinquantamila followers su Instagram), e, nel 2018, Feltrinelli le offre di esordire con una pubblicazione. Esce quindi Romanzo esplicito (2018), vincitore ex aequo del premio Gran Guinigi di Lucca Comics & Games. Fanno seguito P. La mia adolescenza trans (2019) e Anestesia (2020), entrambi molto apprezzati sia dal pubblico che dalla critica. Compare, inoltre, nelle antologie Materia Degenere (2018), Post Pink. Antologia di fumetto femminista (2019) e Sporchi e Subito (2020), di cui è curatrice.

Alessandro Zan
Domenica 20 giugno, ore 16.45, sala Rondolino
È un politico e attivista LGBT italiano. Esponente della comunità LGBTQ+ è noto anche per aver promosso ed ottenuto il primo registro anagrafico italiano delle coppie di fatto, aperto anche alle coppie omosessuali, e per essere il relatore della legge che contrasta le discriminazioni e la violenza per motivi fondati su sesso, genere, orientamento sessuale, identità di genere e disabilità.

__________________________________

LE SEZIONI COMPETITIVE

All the Lovers
La Giuria Internazionale Lungometraggi, assegnerà il premio Ottavio Mai al miglior lungometraggio, per un totale di 1000 euro, e la menzione speciale (qualora lo ritenesse opportuno). 
Giurati: 4 studenti dell’Università degli Studi di Torino (Jessica Tripodi, Davide Tiberga, Michelangelo Morello, Yulia Neproshina) presieduti e coordinati da Costantino della Gherardesca.

Nato nel 1977 a Roma, ha studiato filosofia al King’s College di Londra, dedicandosi successivamente alla televisione e al giornalismo. Ha scritto perL’Indipendente, Dagospia.it, Rolling Stone, Il Foglio, Vogue.it e Vice. In tv ha condotto Pechino Express, Le spose di Costantino, Apri e vinci eha partecipato anche a Chiambretti c’è, Markette, Chiambretti Night, Ciao Darwin e Il Cantante mascherato. Attualmente è impegnato nella lavorazione dei podcast Artefatti e Le Radici dell’Orgoglio.

Real Lovers 
La Giuria Internazionale Documentari, assegnerà al miglior documentario il premio, offerto da Ucca Aps, Arci Torino e Altera di 500 euro oltre alla possibilità di circuitazione per l’opera premiata.
Giurati: 4 studenti dell’Università degli Studi di Torino (Matteo Masi, Cristian Cerutti, Giulia Seccia, Chiara Iurlaro) presieduti e coordinati da Adele Tulli.

Classe 1982, ha studiato presso la University of Roehampton, a Londra, dove ha conseguito un dottorato di ricerca incentrato sul potere sovversivo delle estetiche cinematografiche in ambito queer e femminista. Con i suoi film, presentati nelle più importanti rassegne internazionali, ha partecipato a varie edizioni del nostro festival, ottenendo riscontri molto positivi: nel 2011 ha vinto il premio per il miglior documentario con 365 Without 377, e, nel 2019, con Normal. Inoltre, nel 2014, ha ottenuto la menzione speciale per Rebel Menopause.

Future Lovers
La giuria assegnerà al miglior cortometraggio il premio di 300 euro sostenuto da Sicurezza & Lavoro.
Giurati: 4 studenti della Scuola Holden di Torino (Matteo Di Lizia, Giulio Arras, Cecilia Bardini, Irene Filippi) presieduti e coordinati da Francesco Foschini.

Critico cinematografico e programmer, ha preso parte a progetti redazionali promossi da Milano Film Network e dalla Biennale di Venezia. Collabora, e ha collaborato, con Alias Il Manifesto, Film Tv, Taxidrivers e Sentieri selvaggi. Attualmente fa parte del gruppo di programmazione di MiX – Festival Internazionale di Cinema LGBT+ e Cultura Queer.

Premio Giò Stajano
Il festival, da un’idea dello scrittore Willi Vaira e di Claudio Carossa, dedica un riconoscimento alla memoria di Giò Stajano, una delle figure più importanti e significative della cultura LGBTQI italiana, per troppo tempo passata in secondo piano. 
Il premio consiste nella somma di 500 euro, che saranno donati al film, scelto tra tutte le sezioni del programma, individuato dal comitato di selezione del festival e da Willi Vaira.

Premio Torino Pride
Allesezioni competitive de Lovers Film Festival, per il secondo anno, si aggiunge il premio Torino Pride che verrà assegnato al film giudicato più efficace nell’esprimere il passaggio di senso tra generazione diverse, pronte ad accogliere le nuove istanze identitarie. Con questo premio – di 800 euro – il Coordinamento Torino Pride, insieme all’Associazione Amiche e Amici della cultura e del festival del cinema LGBT desidera ribadire il ruolo cardine che ha il cinema nella lotta per i diritti. 
Giurati: Stefania Basso, Tosca Cellini, Gigi Malaroda, Angela Mazzoccoli e Giziana Vetrano.

Premio Matthew Sheppard – Young Lovers
La giuria Young Lovers assegnerà il premio Matthew Sheppard a un film scelto nel Concorso Internazionale Lungometraggi.
Giurati: 4 studenti (Alice Viscogliosi, Marta Rabellino, Martina Braconaro, Miriam Mussone, Noemi Mussone) presieduti ecoordinati da Walter Revello, presidente di Libere Gabbie.

LOVERS_programma_DEF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *