LUCIDO FESTIVAL 2021: DONNE EXTRA-ORDINARIE – a Cagliari dal 18 al 21 novembre porta sul palco la diversità al femminile

LUCIDO FESTIVAL 2021: DONNE EXTRA-ORDINARIE

La settima edizione del festival teatrale indipendente, che si svolge a Cagliari dal 18 al 21 novembre, porta sul palco la diversità al femminile.

“Sono palestinese, musulmana, donna, disabile e per non farmi mancare niente, vivo nel New Jersey!  Se non vi sentite meglio con voi stesse, credetemi, magari dovreste.” Maysoon Zaiyd

A questa frase della straordinaria comica statunitense si ispira la settima edizione del Lucido Festival, ideato e diretto dalle attrici e drammaturghe Michela Sale Musio e Tiziana Troja (Le lucide), da sempre dedicato al femminile, quest’anno consacrato alle donne extra-ordinarie.

Maysoon Zaiyd è un faro nel marasma della lotta per i diritti – spiegano Le lucide –, è vicina al nostro sentire e al nostro modo di comunicare con il pubblico. Amiamo ironizzare su tutto, a volte lo facciamo talmente “forte” da scuotere l’opinione pubblica. Ma nella nostra comicità, siamo serissime. Così vuol essere il festival, pervaso dalla “leggerezza tagliente” che ci caratterizza, che è la cifra del nostro modo di fare spettacolo”.

E così l’edizione 2021 sarà dedicata al femminile e alle sue diverse forme di dis/abilità. Si tratta di temi difficili, a volte scomodi, ma molto attuali: il diverso, quello che non si comprende fa paura e respinge ma spesso succede perché accoglierlo significa riconoscere, prima, la propria diversità.

Lucido Festival avrà luogo dal 18 al 21 Novembre in uno spazio tanto insolito quanto simbolico, l’aeroporto di CagliariElmas. Non luogo per eccellenza, invisibile a chi lo percorre come invisibili sono, le une alle altre, le persone che lo “abitano” per il tempo che serve per passare da una partenza e un arrivo, l’aeroporto è simbolo del movimento e della velocità che ci rende disattenti gli uni agli altri e ancor più a chi è diverso da noi. Ma contemporaneamente è il luogo in cui l’incontro è possibile, in cui si incrociano tutte le diversità, entrano in contatto, si sfiorano: basta solo che qualcuno ci aiuti a fermarci un momento a riflettere.

Questo farà Lucido Festival per quattro straordinarie giornate in compagnia di moltissime donne extra-ordinarie.

Quattro giornate dunque, fra incontri digitali (trasmessi sui canali del Festival e da EjaTv, canale 172 del digitale terrestre), spettacoli dal vivo, proiezioni e laboratori in cui verranno utilizzati non solo i consueti linguaggi della scena ma anche quelli della danza, della tecnologia, della musica, dell’arte contemporanea, della saggistica e della fotografia.

“Gli spettacoli di quest’anno apriranno lo sguardo su mondi poco trattati – raccontano le organizzatrici – .

Lo faranno attraverso la femminilità, la comicità, l’ironia, la forza e l’irriverenza che ci contraddistingue e che valorizza il nostro festival. Pensiamo che per accogliere il diverso sia necessario essere liberi. E per trattare in libertà temi di disabilità sia fondamentale essere sgombri da “buonismo”. La nostra proposta teatrale non sarà buonista. I nostri artisti sono lungimiranti, efficaci, talvolta crudi, ma tutti coinvolti in una poetica toccante. L’obbiettivo non è fare solo centro sul tema della disabilità e parlarne impunemente, ma far centro sui molteplici sguardi che su di essa si posano; perché talvolta la logica e i sentimenti non sono dalla parte della comprensione e dell’integrazione”.

Sarà l’occasione per assistere in presenza allo spettacolo “HEDY! The Life & Inventions of Hedy Lamarr” con Heather Massie o “L’esperimento” di e con Monica Nappo.

Si potrà assistere, dal vivo e online, ai dibattiti con la campionessa mondiale paraolimpica di arrampicata sportiva Alessia Refolo, intervistata da Roberta Celot di Giulia Giornaliste o a quello con le attrici Irene Serini (fondatrice della compagnia Atopos, composta da persone transessuali, transgender ed eterosessuali) e Annagaia Marchioro (Le Brugole) da sempre impegnate nella lotta per il riconoscimento dell’identità di genere, intervistate da Le Lucide o ancora all’incontro “Libertà, uguaglianza, sorellanza. Le nemiche occulte” con Alessandra Quattrocchi in dialogo con Cathy La Torre e con Le Lucide.

Ci saranno poi due spazi digitali sempre attivi: uno dedicato alla performance dal titolo “Donne mito” curato da Angelo Trofa (Batisfera Teatro) che propone delle “pillole di mitologia interattiva” una vera e propria performance realizzata insieme al pubblico del web; e uno curato dal centro Antiviolenza del Campidano (Centro Donna Ceteris) che sarà un vero e proprio sportello informativo, dedicato alle domande del pubblico.

Siamo convinte che ognuno di noi abbia una diversità che lo riguarda – continuano Le lucide –, che a volte lo mette in difficoltà, che vorrebbe nascondere, sia essa un moto dell’anima, una diversità relazionale, psichica o semplicemente comunicativa. Le diversità… Le disabilità sono tante e per comprendere quelle fuori di noi bisogna guardare prima quelle dentro di noi. Siamo sicure che chi cerca: trova”.

E così le Donne Extra-ordinarie di Lucido Festival 2021 ci racconteranno le storie di chi ce la fa, di chi si fa conoscere, riconoscere e comprendere, di quelle donne che sono state in grado di costruire una storia nuova, diversa, che la diversità la riconosce, la accoglie, la integra e la fa comprendere. Per guardare al mondo da un nuovo punto di vista che ci metta in grado di scoprire e comprendere per prime le nostre diversità.

L’arte e il teatro sono strumenti formidabili di conoscenza e di consapevolezza, in grado di far comprendere meglio i termini della questione e di far dialogare fra loro mondi solo apparentemente distanti.

Forte di una lunga esperienza nell’ibridazione dei linguaggi della cultura, LucidoSottile propone una contaminazione originale dei registri espressivi dell’arte e delle sue finalità.

Teatro, musica, cinema, danza, giornalismo, informazione, media e scienza si ritroveranno anche

quest’anno assieme, senza soluzione di continuità tra le giornate del programma.

Per l’edizione 2021, ciascun artista e ospite è chiamato a partecipare al festival per tutta la sua durata, così

da creare un legame tra partecipanti e pubblico e tra le diverse discipline che intercorrono nella creazione

di un festival così fortemente trasversale ed eterogeneo.

Lucido Festival ormai da anni è un luogo di dibattito e di confronto, dove diverse sensibilità ed esperienze convergono per offrire una visione nuova e innovativa della questione femminile e di genere. Un confronto che parte delle esperienze locali per arrivare ad esperienze di livello internazionale. 

Si pone come territorio di scambio al centro del bacino Mediterraneo, forte di una posizione equidistante dalle coste del versante europeo tanto quanto da quelle nord africane e americane, capace di portare un plusvalore in termini di accoglienza e ospitalità, qualità che caratterizzano già l’isola sarda dal punto di vista turistico.

Programma Dettagliato

GIOVEDÌ 18
· ORE 18:00 CERIMONIA DI APERTURA DEL FESTIVAL con Marzia Cillocu e Le Lucide
· ORE 18:30 LE BoLLadies – Manuela Bollani e Frida Bollani in “Bollabilty” CONCERTO
· ORE 19:15 BATISFERA – ANGELO TROFA in “Donne Mito” PERFORMANCE
· ORE 19:45 CENTRO DONNA CETERIS – centro anti violenza del campidano – con SILVANA MANISCALCO, risponde alle vostre domande Q&A
· ORE 21:00 THE BABY MONITOR con David Stallings, Marino A Minino Saladin, Rachel Denise April, Paul Herbig, Mel House, Amanda Jones, Kia Rogers, Ann Marie Yali, Jacob Subotnick SPETTACOLO DAL VIVO

VENERDÌ 19
· ORE 18:30 MAGNITUDONOVE con Natalia Magni in “Un cottage tutto per se” SPETTACOLO DAL VIVO
· ORE 19:30 Libertà, uguaglianza, sorellanza. Le nemiche occulte ALESSANDRA QUATTROCCHI e CATHY LA TORRE dialogano con Le Lucide DIBATTITO
· ORE 20:30 BATISFERA – ANGELO TROFA in “Donne Mito” PERFORMANCE
· ORE 21:00 CENTRO DONNA CETERIS – centro anti violenza del campidano – con SILVANA MANISCALCO, risponde alle vostre domande Q&A
· ORE 21:30 Kairos Italy Theater Laura Caparrotti, Marta Mondello e Andrea Ramosi in “TOSCA E LE ALTRE DUE” SPETTACOLO DAL VIVO

SABATO 20
· ORE 18:00 AIZZAH FATIMA in DIRTY PAKY LINGERIE SPETTACOLO DAL VIVO
· ORE 19:00 Gi.U.Li.A Giornaliste Sardegna – ROBERTA CELOT dialoga con ALESSIA REFOLO autrice del libro SE VUOI PUOI – La vita al di là del buio INTERVISTA
· ORE 20:00 BATISFERA – ANGELO TROFA in “Donne Mito” PERFORMANCE
· ORE 20:30 CENTRO DONNA CETERIS – centro anti violenza del campidano – con SILVANA MANISCALCO, risponde alle vostre domande Q&A
· 21:00 Monica Nappo in “L’ESPERIMENTO” SPETTACOLO DAL VIVO

DOMENICA 21
· ORE 16:00 LE LUCIDE presentano – Diversa Diversa, incontro sulle differenze di genere e di “abilità”, e le possibilità “intergalattiche dell’arte”, Maria Francesca Chiappe dialoga con Flavia Vago, Irene Serini e Le Lucide INTERVISTA
· ORE 17:00 Teatro Dallarmadio in BAJICCA con ELISABETTA CUCCU, ANNA RITA VACCA, CRISTIANA CARIA, RAIMONDA ARESU, LUISA CHERCHI, DANIELA LITTARRU, Daniela Idili, SONIA ARESU, IMMACOLATA ZANDA, VIRNA BOI, FERNANDA CAMBEDDA, MONICA BADAS MARCIA MARIA GIOVANNA, MARIA FRANCESCA PIRAS – SPETTACOLO DAL VIVO
· ORE 17:30 Lughente e Sùtile Lughe con Valentina Puddu – SPETTACOLO DAL VIVO
· ORE 18:00 BATISFERA – ANGELO TROFA in “Donne Mito” PERFORMANCE
· ORE 18:30 SPAZIO DONNA CETERIS – centro anti violenza del campidano – con SILVANA MANISCALCO, risponde alle vostre domande Q&A
· ORE 19:30 Heather Messie – “HEIDY – THE LIFE AND INVENTION OF HEIDY LAMARR” SPETTACOLO DAL VIVO
· ORE 21:30 MEZZO TORO con Felice Montervino SPETTACOLO DAL VIVO

PER MAGGIORI INFORMAZIONI sugli spettacoli clicca sul sito www.lucidofestival.com

Le Lucide

Siamo state definite “le cattive ragazze del teatro”, lavoriamo in questo settore da 20 anni, sia come produttrici, autrici, registe e coreografe, che come attrici e un tempo danzatrici. Il nostro lavoro non ha confini e mescola il teatro, la danza, il cinema, la fotografia e la musica, tra la comicità più sagace e satirica e il dramma contemporaneo, senza dimenticare l’impegno sociale e di politica culturale. 

In ogni nostro messaggio è sempre presente una sottotrama etica, che pone i riflettori su un determinato problema o esigenza, portando il pubblico a immedesimarsi profondamente nelle situazioni.

All’inizio della carriera nel panorama artistico locale, ben oltre 15 anni fa, siamo state pioniere a scardinare un sistema impermeabile, quello delle compagnie teatrali sarde chiuse nella loro individualità, scegliendo di fare rete con tutte le realtà artistiche esistenti sul territorio al fine di implementare il lavoro e migliorare la qualità dell’offerta.

Grazie allo spazio EXART, già dal 2011, siamo riuscite a creare un clima di scambio, collaborazione e contaminazione dell’arte contemporanea e pop nella città di Cagliari, in un processo creativo privo di vincoli dove l’arte può essere prodotta e fruita in uno scambio coordinato e continuativo, accessibile anche agli artisti senza spazi a disposizione.

L’impatto del nostro lavoro in Sardegna è stato importante e riconosciuto in primis dal numerosissimo pubblico affezionato, successivamente dalla stampa nazionale e locale. Questo è stato possibile, non solo grazie alla qualità del nostro prodotto artistico, ma anche grazie alle efficaci e mirate campagne di comunicazione, e a tutti i canali mediatici che abbiamo utilizzato per promuovere le nostre attività artistiche e culturali.

Non ultima, la trasmissione televisiva dal titolo “LucidoSottile tv show” in onda nel 2018 sull’emittente DGT Videolina e Sky TV, la quale ci ha permesso di farci conoscere meglio in tutta la regione. 

Siamo presenti sul web sia nei social network principali che con un sito proprietario, che funge da contenitore delle nostre principali iniziative.”

Collaborazioni

Quest’anno, Donne Extra-ordinarie 2021, avrà ancora l’importante sostegno della LPTW (https://www.theatrewomen.org/) la lega americana che promuove la tutela del lavoro femminile nello spettacolo, In Scena NY (https://inscenany.com/) che promuove una maggiore consapevolezza del teatro italiano tra gli spettatori di New York e provvede al coordinamento della relazioni USA-Cagliari, On Stage Roma (https://onstagefestival.it/), un festival internazionale nato con lo scopo di veicolare la cultura teatrale americana in Italia. E il sostegno di una rete di compagnie e associazioni culturali locali che negli ultimi 15 anni sono stati partner di Lucidosottile tra cui: Batisfera, Maya Inc, ASMED, Aula N6, Terra delle O, Teatro Dallarmadio, Fine Art, alcune internazionali come il Circolo Sardo Ichnusa Madrid, e altre nazionali ma legate all’identità delle isole come MPG Cultura.

Con l’obiettivo di coinvolgere i giovani, della squadra di Lucido Festival 2021 fa parte anche la Fondazione Domus de Luna (https://www.domusdeluna.it/index.php)che permetterà di realizzare alcuni dei laboratori degli artisti, nel quartiere di Santa Teresa di Pirri.

Ancora in questa direzione va il coinvolgimento delle scuole e gli istituti superiori, come il liceo artistico Foiso Fois di Cagliari, nel quale gli artisti del Festival faranno delle vere e proprie incursioni formative.

Inoltre novità assoluta dell’edizione 2021 sarà il coinvolgimento di Unica Radio (https://www.unicaradio.it/), la radio ufficiale degli studenti dell’Università di Cagliari, network italiano delle radio universitarie italiane dell’associazione RadUni, che sarà uno dei media partner del festival 2021.

Oltre la stretta relazione con gli istituti scolastici della regione, Donne Extra-ordinarie 2021, continua ad alimentare il lungo legame con i partner storici di riferimento, anch’essi fortemente connessi al territorio, al suo sviluppo socio-culturale e all’inclusione.

Gi.U.Li.A.Giornaliste (https://giulia.globalist.it/),

l’associazione Lila (https://www.lilacagliari.org/lila-cagliari-chi-siamo/),

Mai più sole (http://www.maipiusole.it/sito/default.asp) ,

Centro donna Ceteris, sono, a livello locale e regionale, tra i gruppi più noti nella lotta contro la discriminazione e a favore di una crescita sociale condivisa e accessibile, temi in linea con i contenuti editoriali del Festival.

Non dimentichiamo infine la rete con l’estero che il festival continua a intensificare e la contaminazione frutto di scambi tra i nostri partner: Africa, Stati Uniti, Spagna, Francia sono state le nazioni coinvolte nelle pregresse edizioni.

Partner coinvolti

L’edizione 2021 ha creato una fitta rete di partner che va dalle istituzioni pubbliche e private agli sponsor fino ad associazioni e organizzazioni:

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA – ASSESSORATO CULTURA

SPETTACOLO E SPORT- , COMUNE DI CAGLIARI – ASSESSORATO ALLA CULTURA E SPETTACOLO – ,

FONDAZIONE DI SARDEGNA

MAYA INC.: associazione culturale che organizza eventi e che dal 2018 è il partner ufficiale del festival.

G.I.U.Li.A. Giornaliste Sardegna: nata nel 2011, è un’associazione di rilievo nazionale tra giornaliste e professioniste che ha l’obiettivo di modificare lo squilibrio informativo sulle donne.

KIT THEATRE: associazione che si occupa di rapporti e scambi USA ITALIA nell’orientamento dei giovani artisti connazionali, si occupa delle relazioni Sardegna-USA.

SPAZIO TEMPORIN è un’associazione culturale che si occupa di cultura teatrale e cinematografica, nel progetto collabora portando le videoproduzioni, insieme a Joe Bastardi (direttore artistico del festival Andaras) e a Marta Sarais (Inerzia Produzioni Milano).

ABLATIV srl

IN SCENA FESTIVAL NY: si occupa degli scambi Sardegna USA relativamente agli ospiti USA

ON STAGE RM: si occupa delle compagnie ospiti nazionali.

PUBLIKENDI: società di comunicazione e marketing e media strategy.

COMUNICAMENTE: ufficio stampa nazionale.

UNICA RADIO: web radio media partner del festival.

DOMUS DE LUNA: fondazione a sostegno dei bambini, dei ragazzi e delle mamme che hanno bisogno di aiuto che opera sul territorio locale.

EJA TV: emittente presente sul canale DGT 172 e sul canale youtube, con una forte connessione al territorio, al suo sviluppo artistico-culturale e alle diverse forme di comunicazione audiovisiva cinematografica e televisiva

SARDEGNAEVENTI24 Quotidiano di eventi, turismo, cultura e spettacolo basato sul crowd journalism, la libera compartecipazione del pubblico alla realizzazione dei contenuti editoriali degli eventi presenti sull’intero territorio regionale

Come partecipare

Donne Extra-ordinarie 2021 è pensato per essere fruito attraverso diversi canali e diversi palinsesti.

Ci sarà un pubblico da casa, che potrà prender parte al Festival attraverso il canale televisivo EjaTv e i canali digital di LucidoSottile e un pubblico in presenza, nella bellissima cornice dell’aeroporto di Cagliari-Elmas che avrà modo di vivere a contatto con gli artisti per tutta la durata dell’evento.

Questi ultimi saranno gli unici a poter assistere agli spettacoli e alle performance degli artisti, che non saranno trasmessi sui supporti digitali o televisivi.

I posti per il pubblico in presenza saranno limitati a soli 50 al giorno e saranno acquistabili in modalità Early bird a partire dal 20 settembre.

Ogni biglietto sarà rigorosamente cartaceo, recapitato a casa dopo l’acquisto dal sito web lucidosottile.com o potrà essere ritirato presso i punti vendita Benars Viaggi in via Petrarca 22 e in via Roma 107 a Cagliari.

Ogni biglietto darà diritto a diversi vantaggi, come il diritto di prevendita per il prossimo spettacolo di LucidoSottile, un fortunato o fortunata tra coloro che acquisteranno il biglietto entro il 15 settembre, riceverà in regalo da Le Lucide un volo diretto (italiano o europeo) che verrà erogato direttamente da Benares Viaggi.

Infine per ogni biglietto venduto verrà devoluta una quota all’associazione benefica “Amici del Branco, la crew degli stortini” che si occupa di animali disabili lottando per i loro diritti e il loro benessere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *